Home Consigliera per la Comunicazione

Consigliera per la Comunicazione

La Consigliera per la Comunicazione, attenta all’incidenza di questo fenomeno nelle varie culture, anima nell’Istituto FMA l’Ambito per la Comunicazione e propone Linee Orientative alle Ispettorie (Cost. FMA 130bis).

Dal 2014 l’Ambito per la Comunicazione è animato e coordinato da Suor Maria Helena Moreira,  Consigliera per la Comunicazione. 

Suor Maria Helena Moreira

Maria Helena Moreira
Sr Maria Helena Moreira – Consigliera per la Comunicazione sociale

Nata il 26 settembre 1953 a Goiânia in Brasile. Maria Helena è vissuta in una famiglia dalle solide radici cristiane, in cui ha maturato la vocazione salesiana. Il 24 gennaio 1976 emette la Prima Professione Religiosa.

Laureata in Lettere Classiche e in Pedagogia. Ha arricchito la sua preparazione culturale con una Laurea in Amministrazione della Scuola e successivamente con un Master in Comunicazione Sociale presso l’Università Pontifica Salesiana a Roma.
Si è specializzata in Metodologia Personal e Profissional Coaching presso la Sociedade Brasileira de Coaching; in Pedagogia Sistêmica all’Alpha Coah Instituto de Desenvolvimento e nel Sistema Preventivo di Don Bosco.
È stata insegnante di Lingua e Letteratura Portoghese; Preside; Direttrice Istituzionale dell’Ispettoria Madre Mazzarello (BBH); Responsabile del Coordinamento delle Scuole e Opere Sociale. Ha maturato una ricca esperienza educomunicativa come Insegnante di Educomunicazione per le giovani in formazione a livello nazionale in Brasile e nell’Aspirantato e Juniorato Intercongregazionali.
È stata Direttrice, Consigliera Ispettoriale, Vicaria Ispettoriale, Ispettrice dell’Ispettoria Madre Mazzarello (BBH).

Nel campo specifico della Comunicazione è stata Coordinatrice dell’Équipe di Comunicazione Sociale America e Caraibe (ECOSAM) e dell’Équipe di Comunicazione Brasile (EcosBrasil); è stata Membro del Consiglio Editoriale del Bollettino Salesiano del Brasile, Direttrice Generale della Rete Salesiana di Scuole (RSE-Brasile), Direttrice di Comunicazione della Rete Salesiana di Scuole, Membro del Consiglio di Presidenza dell’União Brasiliense de Educação Católica – Brasília – DF in Brasile.

Nel 2015, durante il Capitolo Generale XXIII, è stata eletta Consigliera per la Comunicazione. All’invito della Madre di accettazione del mandato, Suor Maria Helena ha risposto «Sì, nella fede e contando sulla luce dello Spirito Santo. Vicina a Maria Ausiliatrice, accetto di essere collaboratrice dello Spirito Santo insieme a tutte voi».

Nell’animazione dell’Ambito per la Comunicazione, la Consigliera è coadiuvata da un’Équipe Internazionale:

  • Suor Arciniegas Julia (Colombia)
  • Suor Imperatore Gabriella (Italia)
  • Suor Molinari Elisa (Italia)
  • Suor Mollo Rosa (Perù – Collaboratrice Esterna)
  • Suor Vu Clara (Vietnam)

Un po’ di storia

L’attenzione alla realtà comunicativa è stata presente fin dagli inizi dell’Istituto: Don Bosco, Maria Domenica Mazzarello sono stati grandi Comunicatori. Delle opere e delle Comunità da loro fondate hanno fatto veri e propri Ecosistemi Educomunicativi, dando questa impronta alla Pedagogia e alla Spiritualità Salesiana. L’Ambito per la Comunicazione si costituisce nel 1990, durante il Capitolo Generale XIX, in un contesto di cambiamento culturale. Nasce con l’intenzionalità chiara di camminare, con i giovani, sulle vie educomunicative ed evangelizzatrici, nello spirito di Don Bosco e Madre Mazzarello, assumendo il cuore oratoriano come criterio fondamentale per esprimere la sua identità e missione educomunicativa generando vita e cultura.
In questa prospettiva, l’elaborazione del Piano di Comunicazione Istituzionale e il Manuale di Comunicazione Visiva, contribuiscono a rafforzare il legame tra Istituzione e Comunicazione, considerando la Comunicazione come una missione nello scenario sociale contemporaneo, caratterizzato dalla cultura digitale, per esserci come cercatori di senso e promotori di una cultura della Comunicazione (cf Evangelii Gaudium, 273; cf Atti CG XXIII, n° 47).

La Missione Educomunicativa

La Missione Educomunicativa dell’Istituto FMA è quella di Essere un macro Ecosistema Educomunicativo Salesiano in rete, che promuove l’interazione degli Ecosistemi Educomunicativi dell’Istituto delle FMA, in sinodalità con Enti e Organismi civili ed ecclesiali.

È affidata all’Ambito per la Comunicazione, come è indicato nell’articolo 130 bis delle Costituzioni FMA e nel Piano di Comunicazione Istituzionale, l’attenzione all’impatto della Comunicazione nelle varie culture, per proporre Linee Orientative alle Ispettorie; promuovere i collegamenti con gli Organismi civili, ecclesiali ed educativi interessati alla Comunicazione sociale e il coordinamento della produzione di sussidi e pubblicazioni per la visibilità dell’Istituto e per l’animazione a livello formativo, pastorale e missionario.
La Politica del Piano di Comunicazione Istituzionale delle FMA offre criteri per lo sviluppo e il consolidamento della missione educomunicativa, privilegiando le cinque dimensioni dell’Ecosistema Istituzionale: Animazione, Formazione, Informazione, Produzione e Gestione. Nell’intenzionalità carismatica la costruzione e gestione degli Ecosistemi Educomunicativi si realizza nell’interazione e corresponsabilità, ispirando contenuti e atteggiamenti, formandosi insieme, creando pensiero critico, facendo opinione, costruendo ponti per rendere concreta e visibile la missione educomunicativa dell’Istituto FMA.

La gestione degli Ecosistemi Educomunicativi richiede di:

  • Curare la comunicazione umana e carismatica;
  • Acquisire competenze comunicative e professionali;
  • Accompagnare i processi educomunicativi;
  • Coordinare i flussi informativi ad intra e ad extra;
  • Sostenere una politica comunicativa coordinata e integrata;
  • Rafforzare la mentalità di rete e il lavoro in sinergia;
  • Essere presenti nelle Reti Sociali con intenzionalità educomunicativa ed evangelizzatrice.

L’Ambito si impegna a rendere visibile la missione educativa dell’Istituto, consolidando una comunicazione coordinata e integrata, utilizzando differenti canali per raggiungere e coinvolgere le FMA, i giovani e i laici ovunque.

I canali informativi che privilegia sono: il Sito Web; le Reti Sociali: Facebook, Flickr, Twitter, YouTube; la Rivista DMA cartacea delle Figlie di Maria Ausiliatrice e la Rivista DMA digitale

 

La Rivista DMA delle Figlie di Maria Ausiliatrice è un ambiente naturale dell’Ecosistema Educomunicativo che rafforza il lavoro in sinergia Interambiti. La rivista si avvale di un Consiglio editoriale e di un’ Èquipe di redazione composta da membri di diversi contesti. Offre contenuti e temi attuali in linea con il Magistero della Chiesa, dell’Istituto FMA e con la cultura contemporanea.
La Rivista DMA cartacea ha una lunga storia e tradizione (64 anni) e ha un forte impatto nell’Istituto FMA.
La Rivista DMA digitale amplia i contenuti con letture, approfondimenti audio e video, favorendo interazione e dialogo con i lettori generando nuovi significati e nuova cultura. 

 

Le Giornate Salesiane delle Comunicazioni sociali (GSC).
L’esperienza è promossa dai Dicasteri e Ambiti per la Formazione e Comunicazione Sociale dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA), dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Pontificia Salesiana UPS e dalla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» di Roma.

Sono un incontro di approfondimento e di riflessione sul messaggio del Papa per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali. 

Le finalità:

  • Favorire un’occasione d’incontro, di formazione e di Chiesa tra giovani religiosi/e;
  • Promuovere la formazione alla comunicazione nelle fasi della formazione iniziale; 
  • Abilitare i giovani religiosi/e in formazione iniziale alla consapevolezza dell’auto formazione e all’importanza della comunicazione sociale;
  • Sensibilizzare e abilitare i/le Responsabili delle comunità di Formazione ai temi della Educomunicazione.

Documentazione