Home Consigliera per la Formazione

Consigliera per la Formazione

“La Consigliera per la Formazione anima e promuove la formazione integrale e continua delle Figlie di Maria Ausiliatrice, in fedeltà al carisma e alle esigenze specifiche dei vari contesti. Segue in particolare il periodo iniziale” (C. 128)

Dal 2014 l’Ambito per la Formazione è coordinato e animato da Suor Maria Nieves Reboso, Consigliera per la Formazione.

Suor Maria Nieves Reboso

È nata a Santa Cruz de Tenerife nelle Isole Canarie (Spagna) il 27 ottobre 1952.

È allieva del collegio, Hogar Escuela di Tenerife. In questo ambiente salesiano, svolge i suoi studi dalla Scuola Primaria fino alla Scuola Superiore (Istituto Magistrale). Il suo grande desiderio è quello di svolgere la missione di maestra ed educatrice, donando ai bambini quanto di buono lei ha ricevuto.

L’esperienza di quegli anni l’aiuta a formarsi come educatrice salesiana. Nel collegio non solo studia, ma si coinvolge pienamente nell’oratorio, nello sport e partecipa ai gruppi di formazione alla fede, dove conosce e cresce sempre di più il suo entusiasmo per Gesù. Insieme alle suore e ad altre giovani, si dedica alla missione nelle periferie, dove incontra tanti bambini poveri e collabora come animatrice dell’Oratorio. Tutto ciò che vive, la interpella nella ricerca del progetto di Dio su di lei. Queste ricche esperienze pongono le fondamenta alla sua vita e la preparano a dire “sì” alla chiamata di Dio, attratta anche da un grande amore e entusiasmo sia per don Bosco che per Maria Mazzarello. Emette la sua prima Professione il 5 agosto 1978 a Madrid.

Nel periodo dello Iuniorato frequenta il biennio di Spiritualità Salesiana presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium’ a Roma. Ottiene, in seguito, il Baccalaureato in Teologia presso il Centro Studi Teologici di Siviglia.
Frequenta un Corso triennale di Formazione per Direttori di Esercizi Spirituali all’Università di Salamanca, organizzato dai Gesuiti. Questa esperienza, molto preziosa, le fornisce elementi e qualità per svolgere la sua futura missione di accompagnare e animare gli Esercizi Spirituali per le suore e per i giovani.

Assume compiti di animazione in varie comunità dell’Ispettoria, soprattutto nelle case di formazione accompagnando la formazione delle aspiranti e postulanti.
Collabora fin dagli inizi alla realizzazione del Progetto Mornese in lingua spagnola ed accompagna l’animazione dei diversi gruppi di suore, laici e giovani, organizzati sia dal Centro dell’Istituto che dalla propria Ispettoria.
Nel periodo in cui è Coordinatrice Ispettoriale per la Formazione, coordina il corso di formazione permanente per le FMA della Spagna e dell’America latina presso Sanlúcar la Mayor.
Diventa, in seguito, Coordinatrice ispettoriale per la Pastorale giovanile e Vicaria ispettoriale e, dal 2009, Ispettrice dell’Ispettoria “Maria Auxiliadora” con sede a Siviglia.
Viene eletta Consigliera per la Formazione durante il Capitolo Generale XXIII. Nel dare la sua adesione alla richiesta della Madre, Suor Nieves afferma: “Ho imparato da Madre Mazzarello a dire sempre di SÌ, anche quando le cose vanno al di là di quanto può sembrare possibile alle mie forze. Così si vede più chiaro l’agire di Dio. Con questa fiducia dico SÌ”.

Nell’animazione dell’Ambito per la Formazione Suor Nieves è coadiuvata da collaboratrici:

  • Suor Fisichella Maria
  • Suor Miranda Anelfreda
Le collaboratrice nell'Ambito per la Formazione
Le collaboratrici dell’Ambito per la Formazione

 

L’Ambito s’impegna ad assumere uno stile di animazione che promuova l’unità vocazionale e la qualità della missione educativa. Attua il coordinamento per la comunione attraverso la riflessione e la ricerca, in collaborazione con gli altri Ambiti e con le Consigliere Visitatrici.

Si prende cura particolare delle Formatrici perché, in fedeltà ai criteri dettati dalle esigenze del carisma, possano essere accompagnate nel loro itinerario di crescita e nell’assunzione e attuazione del ministero loro affidato, anche mediante proposte formative offerte dall’Ambito.
Promuove l’inculturazione del Progetto Formativo, tenendo conto della internazionalità delle presenze e del volto interculturale delle comunità.

La missione 

La Formazione è in se stessa una «progressiva assimilazione dei sentimenti di Cristo». È un cammino che dura tutta l’esistenza e coinvolge tutta la persona, cuore, mente e forze per renderla simile al Figlio che si dona al Padre per l’umanità. È «partecipazione all’azione del Padre che, mediante lo Spirito, plasma nel cuore […] i sentimenti del Figlio».

Nella vita di FMA la formazione assume le caratteristiche della specifica esperienza di Spirito Santo che don Bosco e Madre Mazzarello ci hanno trasmesso, e che noi personalmente e comunitariamente abbiamo il dovere di vivere e sviluppare in sintonia con il corpo di Cristo in perenne crescita (C. 77).

Processi in atto

  • Riflessione, elaborazione e trasmissione degli Orientamenti per la tappa formativa dello Iuniorato.
  • Continuazione dei cammini di inculturazione del Progetto Formativo – Nei solchi dell’Alleanza – valutando e monitorando i processi di elaborazione degli Itinerari Formativi inculturati per la formazione permanente e iniziale
  • Formazione delle Maestre delle novizie nel compito loro affidato: ‘insegnare’ le Costituzioni, come via privilegiata per l’assunzione dell’Identità carismatica di FMA.
  • Accompagnamento dei noviziati d’Europa e Medio Oriente per garantire la gradualità e la continuità dei processi formativi nelle tappe iniziali della formazione, coinvolgendo ispettrici, formatrici, comunità formative e novizie.
  • Accompagnamento di alcune realtà nel processo di elaborazione di Orientamenti per la tappa formativa del pre-PVO a livello di Conferenza.
  • Approfondimento del colloquio personale, nell’ottica della mistica dell’incontro, con un largo coinvolgimento delle FMA, per riassumerlo come elemento chiave della nostra spiritualità, individuando alcuni cammini concreti da percorrere.
  • Cura di processi che contribuiscono a rendere effettiva e ad attuare concretamente la strategia del Coordinamento per la comunione a livello ispettoriale e locale:
    • Elaborazione di orientamenti per la Formazione delle neo-direttrici e di quelle già in servizio
    • Elaborazione di Linee guida per l’assunzione e attuazione del compito di Coordinatrice ispettoriale per la Formazione.
  • Processo di riflessione, con l’Ambito per le Missioni, sulle vocazioni indigene in America, coinvolgendo le comunità formative, le FMA e le giovani in formazione per ascoltare e conoscere le specificità culturali in vita dell’elaborazione di itinerari formativi inculturati.

Documentazione