Manila (Filippine). Le Comunità delle Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria S. Maria D. Mazzarello (FIL), vivono lo stato di Emergenza nelle Filippine a causa dei 5 tifoni che, nei mesi di ottobre e novembre, si sono abbattuti sul Paese causando distruzione e perdite umane.

Il tifone Goni è stato considerato uno dei tifoni più potenti del 2020 per la sua intensità. A causa delle forti tempeste più di 300mila persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case e molte aree restano ancora isolate e impossibili da raggiungere. Le scuole, chiuse per contenere la diffusione del Covid-19, sono utilizzate come rifugi, come pure le palestre. Sono centinaia di migliaia le persone colpite, che hanno bisogno di assistenza avendo perso case e proprietà per le intense inondazioni e i forti venti.
Quest’anno, inoltre, le azioni preventive sono state più esigenti per la Pandemia di Covid-19, che ha già causato numerose vittime nel Paese.

Nelle zone limitrofe a quelle colpite dai tifoni si trovano 11 Comunità delle FMA: a Pampanga, Metro Manila, Laguna e Mindoro. Nelle quattro comunità di Laguna ci sono stati danni strutturali quali la caduta di alberi e i giardini distrutti.

La Comunità delle FMA di Mindoro che gestisce una Scuola Agraria è la più colpita. Gli orti e i pollai sono stati distrutti. Gli studenti hanno potuto salvare centinaia di polli e pulcini, custodendoli temporaneamente nelle aule della scuola.

 

Sette famiglie sono state accolte nella Scuola Don Bosco delle FMA a Manila, perché le loro abitazioni sono state sommerse dall’alluvione.

Le FMA hanno collaborato con le autorità governative del luogo per dare ospitalità alle persone negli ambienti della Scuola già prima che arrivassero i tifoni, rispondendo alle misure di sicurezza. Le FMA hanno fornito i pasti e le stuoie per dormire.

Accanto alla Scuola Don Bosco, nella Casa Ispettoriale, sono stati preparati pacchi con beni di prima necessità e alimenti, e consegnati alle famiglie bisognose.

La Comunità Educante FMA della Scuola Don Bosco a Manila ha promosso la raccolta di riso, cibo in scatola, acqua in bottiglia, mascherine, vestiti, coperte, detergenti e prodotti per la pulizia, donazioni. In questo modo sisono raggiunte diverse città e province colpite: Marikina City, Rizal Province, Cagayan Valley, Camarines Sur e Catanduanes. L’aiuto è stato esteso alle famiglie degli studenti e agli insegnanti colpiti dai tifoni.

Le Comunità delle FMA di Manila sono le più vicine ai luoghi colpiti dai tifoni. Nonostante i protocolli sanitari di Covid-19 sono sempre più esigenti, le FMA sono sollecite nel muoversi e prestare soccorso. La Fondazione Laura Vicuña delle FMA ha distribuito centinaia di pasti alle persone colpite a Metro Manila. I volontari VIDES hanno collaborato nella distribuzione a centinaia di vittime delle inondazioni nella provincia di Rizal, lungo i confini di Metro Manila.

La Comunità Educativa della Scuola Mary Help of Christians a Pampanga ha raccolto beni di prima necessità per distribuirli alle famiglie. La Comunità Educativa del Collegio Mary Help of Christians a Laguna ha inviato aiuti alla Parrocchia a Nueva Vizcaya e continua a promuovere una raccolta fondi per la gente della Provincia di Cagayan Valley.

L’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice conta sulla generosità e la solidarietà di tutti voi. È possibile donare nelle modalità indicate sul Sito Web dell’Istituto FMA, e indicando nella causale l’emergenza segnalata.

“Dio non si lascia vincere in generosità” (Don Bosco – MB II,254).

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.