Castel Gandolfo (Italia).  Il 7 agosto 2022, a Castel Gandolfo, Roma, si sono svolti l’accoglienza della nuova Maestra del Noviziato di Castel Gandolfo e l’ingresso ufficiale di tredici giovani provenienti dall’Italia, dalla Polonia, dalla Russia e dalla Slovacchia nei Noviziati Internazionali Maria Ausiliatrice di Castel Gandolfo (Roma) e Suor Teresa Valsè Pantellini di Roma – Via Appia, appartenenti all’Ispettoria Romana San Giovanni Bosco (IRO).

Erano presenti la Vicaria generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, suor María del Rosario García Ribas, la Consigliera per la Formazione, suor Nilza Fátima de Moraes, suor Paola Battagliola e suor Lidia Strzelczyk, Consigliere Visitatrici, suor Gabriella Garofoli, Ispettrice dell’Ispettoria IRO e Referente CIME per i due Noviziati, le Ispettrici delle giovani, la Direttrice del Postulato di Torino, suor Celestina Corna e la Responsabile, suor Patrizia Colombo, le Comunità dei due Noviziati e alcune Neoprofesse FMA.

Con un momento di preghiera, nella Cappella del Noviziato, è stata accolta come Maestra del Noviziato di Castel Gandolfo suor Luisa Menozzi, proveniente dall’Ispettoria Madonna del Cenacolo (ILS).

Dopo la lettura della Parola di Dio, dalla Prima Lettera di S. Pietro – “Pascete il gregge a voi affidato..” (1 Pt 5,2-5) – e dell’articolo 92 delle Costituzioni FMA sul compito e le caratteristiche della Maestra delle Novizie, suor Nilza Fátima de Moraes, ringraziando suor Luisa per il Sì generoso e disponibile alla missione che il Signore le affida, ha detto:

“L’esperienza di maternità educativo-spirituale di Madre Mazzarello diventa per tutte noi un’esigenza della nostra vocazione: essere donne e ‘madri’, che educano in modo profondo a scoprire che il segreto della vita cristiana e religiosa è un’esistenza centrata su Gesù Cristo, come diceva Madre Mazzarello”.

Ha dunque affidato lei e la Comunità “a Maria, Madre Ausiliatrice, presenza viva, aiuto misericordioso per orientare decisamente la vostra e la nostra vita a Cristo e per rendere sempre più autentico il nostro rapporto personale con Lui”.

Suor Nilza ha inoltre ringraziato in modo speciale suor Maria Teresa Espinoza, per la dedizione e il servizio come maestra per nove anni.

Il secondo momento, con il rito di iniziazione alla vita religiosa delle giovani, si è svolto nel parco del Noviziato. La Celebrazione ha avuto inizio con il saluto della Consigliera per la Formazione, che ha chiamato per nome le giovani, le quali hanno espresso la propria disponibilità a vivere la vita salesiana e il desiderio di conoscere più in profondità le Costituzioni.

Dopo la Liturgia della Parola, suor Nilza si è rivolta loro incoraggiandole, secondo la Parola scelta da loro (Mt 7, 21.24-27) a costruire la propria identità di FMA sulla roccia che è Cristo Gesù: “Lui ci rende donne sagge e sapienti, capaci di affrontare tutte le intemperie della vita con cuore innamorato e saldamente centrato in Lui”.

A nome della Madre Generale, Suor Chiara Cazzuola, ha poi accolto ufficialmente le tredici neo-Novizie e consegnato a ciascuna la medaglia, segno di appartenenza all’Istituto e di affidamento a Maria Ausiliatrice.

Suor Nilza ha infine affidato le Novizie alle rispettive Maestre: suor Maria Giovanna Mammarella, del Noviziato di Roma, e suor Luisa Menozzi, del Noviziato di Castel Gandolfo, mentre le Novizie del 2° anno hanno espresso il benvenuto alle compagne con un momento fraterno e un canto.

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.