Brasile. Il 2 febbraio 2021, dopo il processo di discernimento durato sette anni, le Figlie di Maria Ausiliatrice del Brasile celebrano l’inizio della nuova Configurazione delle Ispettorie del Brasile.

La presenza delle FMA in Brasile, iniziata nel 1892 a San Paulo, Guaratinguetà e Pindamonhangaba, ha una storia di grande vitalità e dinamismo. È segnata dal coraggio e dall’audacia di tante FMA, laici e giovani che spinti dalla passione missionaria del “da mihi animas” e del “A te le affido” hanno dato vita a e impulso al carisma salesiano nella missione a servizio dei giovani, specialmente i più poveri.  Geograficamente, le FMA in Brasile sono organizzate in nove Ispettorie, con realtà molto diverse e un numero significativo di opere educative. Il contesto di grandi cambiamenti ha interpellato le FMA del Brasile che, nel 2013, a partire dalla consegna “Risignificare il carisma in Brasile”, ha dato inizio al cammino di risignificazione della presenza FMA in Brasile.

“È stato un tempo fecondo di apertura allo Spirito, di attenzione alle domande che salgono dal mondo giovanile brasiliano, di ricerca comune di quanto avrebbe potuto meglio garantire la continuità della presenza educativa nelle nuove condizioni delle nostre comunità religiose ed educanti, nella realtà storica, sociale, economica del Brasile nel Terzo Millennio”, ha scritto Madre Yvonne Reungoat nel Messaggio inviato alle FMA del Brasile.

Nuova configurazione Ispettorie Brasile - 2 febbraio 2021La necessità di condividere il carisma tra FMA, laici e i giovani, all’interno di una nuova struttura di animazione, capace di rispondere agli appelli della missione educativo-evangelizzatrice, ha portato alla nuova configurazione con il passaggio da 9 a 4 Ispettorie.  È una tappa importante nel cammino dell’Istituto delle FMA in Brasile, quasi una nuova Fondazione per le 4 Ispettorie: l’Ispettoria Madre Mazzarello con sede a Belo Horizonte (BMM), l’Ispettoria Nostra Signora Aparecida (BAP), con sede a San Paolo, l’Ispettoria Nostra Signora dell’Amazzonia, con sede a Manaus (BRM) e l’Ispettoria Maria Ausiliatrice, con sede a Recife (BRE).

Il 2 febbraio è una data significativa, ha detto la Madre, “ci porta al cuore del senso della vita religiosa: siamo donne consacrate al servizio di Dio, insieme con Gesù. […] La missione educativa nelle varie parti del Brasile è stata molto feconda e continuerà ad esserlo. Maria Ausiliatrice ci chiede di essere presenti con una struttura organizzativa nuova, ci chiede di essere il lievito che fa fermentare la pasta, il sale che dà sapore, di camminare con i giovani, perché trovino in Gesù il senso della loro vita. È importante essere buon lievito!”. (Messaggio della Madre)

Il Signore continui a inviare il dono del Suo Spirito perché ci sia il miracolo del vino nuovo nell’unità della diversità. L’intercessione di Maria Ausiliatrice rafforzi nelle Comunità la gioia della vocazione, la capacità di tessere relazioni di accoglienza fraterna e l’audacia creativa di Don Bosco e di Madre Mazzarello sulle vie della missione evangelizzatrice per la vita e la speranza dei giovani.

La celebrazione ufficiale si svolgerà in modalità diverse per le misure restrittive dovute alla pandemia di Covid-19 e online sui canali social delle Ispettorie:

1 COMMENTO

  1. Dear Sisters, Congratulation. I rejoice with you on this big step. You have been very courageous on this journey and taking this big step during pandemic. May the Lord bless each one of you and the new provinces. United with you all in prayer.

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.