Yangon (Myanmar). Il 15 novembre 2020 la Comunità Auxilium delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Yangon in Myanmar, Ispettoria Maria Nostro Aiuto di Cambogia/Myanmar (CMY),  ha celebrato la Giornata Mondiale dei Poveri invitando a pranzo le famiglie dei venditori ambulanti della zona.

“Tendi la tua mano al povero” (Sir 7,32) è il titolo del Messaggio di Papa Francesco per la 4a Giornata Mondiale dei Poveri, in cui Papa Francesco invita le comunità cristiane a lasciarsi provocare dalla presenza delle persone bisognose: “L’incontro con una persona in condizione di povertà ci provoca e ci interroga. Come possiamo contribuire ad eliminare o almeno alleviare la sua emarginazione e la sua sofferenza? La comunità cristiana è chiamata a coinvolgersi in questa esperienza di condivisione, nella consapevolezza che non le è lecito delegarla ad altri. E per essere di sostegno ai poveri è fondamentale vivere la povertà evangelica in prima persona”.

Le FMA della Comunità si sono interrogate e impegnate in prima persona, consumando una cena povera per più di un mese, per offrire un pasto completo alle famiglie dei venditori che “fuori dalla loro porta”, agli incroci delle vie del quartiere, ogni giorno vendono fiori, frutta, uova, mascherine protettive e altri prodotti,  e alla sera fanno ritorno alla baraccopoli di Yangon.

Il 15 novembre, con l’aiuto delle ragazze, le suore hanno cucinato riso con pollo, verdure e antipasti per 45 famiglie – circa 75 persone – accolte nel cortile della Casa e suddivise in tre turni, per rispettare le norme sanitarie dovute alla pandemia di Covid-19.

Al termine del pranzo, grazie agli aiuti ricevuti dall’Ambasciata tedesca in Yangon, le FMA hanno distribuito pacchi di viveri contenenti riso, olio, sale, fagioli, pesce in scatola e altri generi alimentari, oltre a sapone, gel igienizzante per le mani e vitamina C.

La Comunità ha sperimentato la gioia della fratellanza in questo tempo di pandemia: “Anche un sorriso che condividiamo con il povero è sorgente di amore e permette di vivere nella gioia. La mano tesa, allora, possa sempre arricchirsi del sorriso di chi non fa pesare la propria presenza e l’aiuto che offre, ma gioisce solo di vivere lo stile dei discepoli di Cristo”. (Messaggio per la 4a Giornata Mondiale dei Poveri)Giornata Mondiale Poveri Yangon - Myanmar

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.