Texas (Stati Uniti)  L’epidemia di Coronavirus ha dato vita a modalità creative e a iniziative per l’evangelizzazione, l’istruzione e la formazione in tutte le Comunità l’Ispettoria degli Stati Uniti Maria Immacolata (SUO).

Insegnanti e catechisti hanno raccolto la sfida di acquisire familiarità con le varie piattaforme digitali e portare così nelle case degli studenti lezioni online e “Buongiorno” quotidiani, esercitazioni di educazione fisica e laboratori di arte. Grazie alle video-conferenze tra insegnanti e genitori e all’interazione tra studenti e insegnanti, gli obiettivi di apprendimento potranno ancora essere raggiunti nei tempi previsti.

Durante la Settimana Santa, le famiglie sono rimaste sorprese dalle iniziative di preghiera, in particolare dalla celebrazione del Giovedì Santo, con la lavanda dei piedi vissuta in famiglia. È diventata virale sui social l’immagine di una bambina che lava i piedi alla nonna.

Nella mensa della Scuola della Comunità N. S. del Pronto Soccorso, nella zona più povera della Louisiana, vengono preparati ogni giorno la colazione e il pranzo da distribuire a 460 bambini che hanno difficoltà ad avere il cibo quotidiano, per la perdita del lavoro dei genitori.

Nella Sede Ispettoriale di San Antonio (Texas), le FMA confezionano mascherine protettive da regalare alle famiglie, accompagnate da scatole di ovetti di cioccolato, in modo che possano rallegrarsi durante questo tempo pasquale.

Le Visite alle Comunità da parte dell’Ispettrice SUO, suor Rosann Ruiz, continuano con i colloqui tramite l’applicazione Face Time, le conferenze con Zoom e persino le ricreazioni interattive. La piattaforma Zoom ha reso inoltre possibile il Ritiro della Settimana Santa per 26 suore in quattro diverse comunità.

Con la stessa modalità, anche le FMA di voti temporanei procedono con la loro formazione mensile. Nel mese di aprile, il tema approfondito è stato la castità. Le Juniores hanno riflettuto sul significato di fedeltà e di fecondità per essere, secondo il mandato del Capitolo Generale 24°, “Comunità generatrici di vita nel cuore della contemporaneità”. Al termine, le Juniores hanno condiviso alcune parole, che diventano un impegno per vivere bene il “qui e ora” in mezzo a questa crisi mondiale.

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.