Arequipa (Perù). Dal 26 al 28 ottobre 2022 si è svolto ad Arequipa, in Perù, il IV Congresso internazionale della Rete Interuniversitaria dell’America Iberica ALFAMED, un’organizzazione che riunisce più di 240 ricercatori provenienti da 19 Paesi iberamericani per promuovere spazi di rafforzamento, attività di ricerca accademica, approfondimento, produzione e diffusione dell’educazione ai media. L’attività di questa Rete si concentra sul campo della comunicazione e dell’educazione, cercando di promuovere l’alfabetizzazione mediatica tra i cittadini, in dialogo con diverse aree del sapere.

“Reti sociali e cittadinanza: cyberculture per l’apprendimento” era il tema del IV Congresso, con più di 30 presentazioni tra conferenze, tavole rotonde simultanee e per gruppi di lavoro, a cui hanno partecipato più di 70 relatori provenienti da oltre 20 Paesi.

Tra i relatori più importanti c’erano Ignacio Aguaded, Direttore della rivista Comunicar e presidente di Alfamed dalla Spagna; Joan Ferres e Alfonso Gutiérrez dalla Spagna; Fernando Gutiérrez dal Messico; Octavio Islas dall’Ecuador; Alexandre Le Voici dal Brasile, Gabriel Kaplún dall’Uruguay e Teresa Quiroz dal Perù.

Come ha espresso il Dott. Ignacio Aguaded, l’obiettivo del Congresso era “articolare diverse iniziative educative in vista della formazione di cittadini più critici e responsabili, in un mondo mediatico in cui la pandemia ha accentuato l’importanza degli schermi nella vita quotidiana, nell’educazione, nelle relazioni personali e inter-sociali e nello spazio ricreativo”.

All’evento ha partecipato anche una Figlia di Maria Ausiliatrice, suor Marcia Koffermann, dell’Ispettoria Nossa Senhora Aparecida (BAP), dottoranda in Comunicazione Sociale presso l’Università di Huelva in Spagna, che nel suo intervento ha presentato l’esperienza della Rete Salesiana del Brasile (RSB) riguardo al Forum Salesiano per il Patto Educativo Globale, svoltosi nel 2021 nelle Scuole Salesiane brasiliane, e ha parlato di “Scuole e insegnanti di fronte ai social network – Cyber-consumo ed educazione critica”, illustrando una parte della ricerca che sta conducendo nel corso del suo dottorato in Educomunicazione.

Durante le giornate sono stati esplorati sette ambiti tematici: Prosumers (instagrammers, youtubers e tiktokers); Reti sociali e scuola; Cittadinanza informatica, etica e valori; Alfabetizzazione ai media e formazione degli insegnanti; Pubblico e consumo cybernetico critico; Democrazia e comunicazione alternativa; Nuove tendenze: Fake news, datificazione…

Il Congresso è stato inoltre ricco di esperienze di socializzazione, di apertura a nuove collaborazioni, di condivisione di conoscenze e di rafforzamento del pensiero iberoamericano in una prospettiva educativa, critica e rigenerante in vista della costruzione di una società più umana e fraterna, dove ogni persona sia valorizzata e rispettata nella sua multidimensionalità.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.