San Salvador (El Salvador) La commemorazione mensile di Don Bosco del 31 marzo diventa occasione per ESSALES, l’Equipe di Comunicazione dell’Ispettoria Centro America – Nord SS. Salvatore (CAM) delle Figlie di Maria Ausiliatrice, per ricordare un “protocollo di salesianità” da mettere in atto, oltre che per chiedere al Santo dei giovani l’intercessione e la protezione contro il Coronavirus.

In questo “protocollo”, i tre pilastri del Sistema Preventivo – ragione, religione, amorevolezza – vengono metaforicamente interpretati per illustrare comportamenti e atteggiamenti importanti per prevenire la diffusione del Coronavirus.

Religione – Mascherina: non diffondere negatività, pessimismo e noia. Dice Don Bosco: “Tristezza e malinconia fuori da casa mia”. Sapone gel salesiano: mantieni la tua anima lontana dal peccato, affinché in questo tempo tu rimanga in costante unione con Dio.

Ragione – Uno dei pilastri che Don Bosco ci offre nel suo Sistema Preventivo è la ragione, che contiene sostanze speciali che, mescolate tra loro, ci aiutano a trovare un equilibrio di felicità. Sostanze da utilizzare in questa formula: 25 ml di gioia, 25 ml di studio/lavoro, 25 ml di pietà, 25 ml di temperanza.

Amorevolezza – Sorriso che contagia. Allegria, dice don Bosco, “stare sempre allegri nel Signore”. Spirito di famiglia: ricordiamoci che Don Bosco ci ha voluti come una famiglia, quindi viviamo uniti, soprattutto con coloro che sono più lontani e soli, e questo ci darà forza.

Procedimento: dissolvi 25 ml di gioia quando ti alzi ogni mattina, aggiungi immediatamente 25 ml di pietà, fai una preghiera per ringraziare e offri la tua giornata, versa 25 ml di studio/lavoro a casa e mescola gradualmente 25 ml di temperanza: starai creando un giorno di ottima salesianità. Don Bosco dice: “È il miglior programma per renderti felice e che più gioverà alla tua anima”.

Per concludere: se ci esercitiamo in questo protocollo saremo “buoni cristiani e onesti cittadini”, come sogna Don Bosco, e il mondo di oggi ne ha bisogno.

PS: non dimenticare… Domani, 1° aprile, ricordiamo la Canonizzazione del nostro Padre Don Bosco.protocollo salesianità Essales CAM

ESSALES è un’equipe composta da Figlie di Maria Ausiliatrice e laici che, in sinodalità, condividono la ricchezza della Spiritualità Salesiana e le proprie competenze professionali, mettendole al servizio degli altri. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita spirituale, offrendo un mix di Spiritualitá Salesiana, Sistema Preventivo e innovazione tecnologica, così da offrire un supporto formativo a educatori e giovani del nostro tempo.

Il nome di ESSALES nasce dall’unione di ES: Spirito Santo (Espíritu) e Espiritualidad Salesiana, SAL: il sale della terra, nei nuovi cortili digitali. SALES: “nello stile di San Francesco di Sales” come voleva Don Bosco. ESSALES nasce dallo sguardo di Madre Mazzarello, uno sguardo profondo e contemplativo che si trasforma in una profonda accoglienza e amicizia per le persone che abitano i diversi territori del mondo.

I principali destinatari del progetto sono coloro che esercitano una funzione educativa nei confronti dei bambini e dei giovani (leader di gruppi giovanili, genitori, catechisti ecc.), nello stile di Madre Mazzarello e Don Bosco. ESSALES offre, attraverso i social network, iniziative che cercano di custodire e far rivivere parte delle tradizioni salesiane, come le commemorazioni – il 24 del mese Maria Ausiliatrice e il 31 Don Bosco – con riflessioni mensili tramite risorse digitali (immagini, audio e video) che ricordano un aspetto del Sistema Preventivo vissuto da Madre Mazzarello e Don Bosco.

Pagina Facebook ESSALES

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.