Roma (Italia). Suor Jolanta Kafka rmi, Presidente dell’Unione Internazionale delle Superiori Generali (UISG), per rispondere alla crisi mondiale del coronavirus, ha inviato un messaggio invitando le Congregazioni Religiose di tutto il Mondo a celebrare domenica 22 marzo 2020 una giornata di preghiera e di solidarietà per gli ammalati soprattutto e per medici e infermieri.

«È questo il momento in cui ognuna di noi è chiamata a rispondere alla crisi mondiale del coronavirus in solidarietà con gli altri, specialmente con le persone più vulnerabili e più a rischio. È il momento di seguire le direttive fornite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dai nostri rispettivi governi.

È un tempo speciale per la preghiera e per testimoniare, attraverso la solidarietà concreta e con consapevolezza, la nostra responsabilità di prenderci cura gli uni degli altri. Questo tempo straordinario offre spazio per atti di generosità ed espressioni di gratitudine specialmente nei confronti di chi è in prima linea nella cura dei malati, di chi è impegnato nei progetti di ricerca, per trovare rimedi, e di chi lavora nei servizi pubblici. Non importa chi siano o dove si trovino, devono sapere di essere nei pensieri e nelle preghiere delle religiose di tutto il mondo.

Invitiamo, pertanto, tutte le Congregazioni membri della UISG a celebrare, la prossima domenica 22 marzo, una giornata di solidarietà e di preghiera in tutto il mondo, specialmente per tutte le persone direttamente colpite» (Suor Jolanta Kafka rmi, Presidente UISG).

DEIXE UMA RESPOSTA

Por favor insira seu comentário!
Please enter your name here

Este site utiliza o Akismet para reduzir spam. Fica a saber como são processados os dados dos comentários.