Maputo (Mozambico) L’8 agosto 2020, presso la Casa Ispettoriale di Maputo, le Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria San Giovanni Bosco (MOZ) hanno celebrato i 70 anni di vita religiosa di suor Maria Dolorinda Ferreira e l’80° anniversario di suor Carla Baietta, entrambe missionarie del primo gruppo di pioniere che nel 1952 portarono il Carisma salesiano in terra mozambicana.

Il motto scelto per i festeggiamenti, che ha accompagnato la preparazione e la celebrazione di questo momento di grazia, è stato: “abbiamo fatto di questa terra la nostra terra e di questo popolo, il nostro popolo”.

La Celebrazione Eucaristica è stata presieduta dall’Arcivescovo di Maputo, Don Francisco Chimoio e, nel rispetto delle norme sanitarie dovute alla pandemia di Covid-19, erano presenti i rappresentanti di alcuni gruppi della Famiglia Salesiana: Salesiani di Don Bosco, FMA, Ex-allievi/e, amici e benefattori.

È stato un momento denso di emozioni per tutti i presenti, soprattutto quando suor Maria Dolorinda Ferreira ha ricordato alcuni episodi del viaggio, dell’arrivo e dei primi anni, presso l’Istituto Giovanni di Dio di Namaacha (Maputo), della prima Comunità FMA in Mozambico. Il seme del Carisma veniva seminato in questa terra e lo zelo missionario di queste sorelle fa respirare oggi, con gratitudine, la freschezza delle origini.

Suor Carla, con i suoi 103 anni, continua a essere una presenza gioiosa e affettuosa, con una dedizione continua al Signore. Suor Maria Dolorinda, a 89 anni, è ancora attiva in comunità e mostra in ogni gesto il suo amore per l’Istituto e per le vocazioni.

All’Eucarestia è seguito un momento di fraternità offerto da benefattori ed Ex-allievi/e in un clima famigliare e discreto, di lode per la vocazione, la donazione e la fedeltà di Dio nella vita delle festeggiate.

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.