Roma (Italia). Nell’ambito della 6a edizione della Settimana europea delle competenze professionali (16-20 maggio 2022), organizzata ogni anno dalla Commissione dell’Unione Europea per celebrare le migliori pratiche in materia di istruzione e formazione professionale (VET) con eventi di organizzazioni locali, regionali e nazionali e altri partner dell’IeFP, il 18 maggio 2022 si è svolta la cerimonia di consegna dei “Premi di eccellenza per VET”.

Il tema di quest’anno era la transizione verde, in linea con il Green Deal europeo, l’impegno della Commissione Europea per raggiungere gli obiettivi climatici in Europa entro il 2050, tra cui dotare le persone delle competenze adeguate per la transizione. La Commissione UE ha assegnato 12 premi in quattro categorie e una menzione speciale ad apprendisti, progetti, imprese e regioni dell’UE, dei paesi limitrofi che hanno utilizzato con successo l’IeFP per costruire una società più verde, digitale ed inclusiva.

Il CIOFS-FP Piemonte, dell’Ispettoria piemontese Maria Ausiliatrice (IPI), si è aggiudicato il 1° premio della categoria “European Funding for excellence in VET”, con il Progetto “Training of Food Production Operators” che promuove una cultura della sostenibilità nella produzione e nel consumo di alimenti lungo la filiera agroalimentare.

Il Progetto, realizzato con il sostegno del Fondo Sociale Europeo (FSE), nasce dalla vision dell’Ente di “prendersi cura” dei prodotti della terra, dalla loro coltivazione a km 0 ad una trasformazione buona, virtuosa ed onesta. “Buona perché fa bene a noi e al nostro pianeta, gradevole ai sensi, con materie prime di qualità, virtuosa perché rispettosa della Terra e di tutto quello che ci circonda, onesta nell’equa distribuzione del valore lungo tutta la filiera e nel preservare e valorizzare materie prime, territori e culture”, si legge nella documentazione.

La realizzazione è avvenuta su più fronti, partendo dalla coltivazione delle piante fino a tecniche innovative di trasformazione.  La prima parte del progetto ha preso avvio dalla partnership con la start-up Agricooltur e la realizzazione di due impianti di coltivazione aeroponica presso le sedi del CIOFS/FP di Nizza Monferrato e di Tortona, e con l’inserimento in tutte le sedi operative che si occupano di trasformazione agroalimentare di un modulo di conservazione denominato “Aerofresh”, che permette la crescita e il nutrimento delle piante coltivate negli impianti.

L’utilizzo a fini didattici di tali tecnologie, permette agli allievi di acquisire una maggiore consapevolezza sul rispetto dell’ambiente e della biodiversità, attraverso una nutrizione sana con materie prime di qualità prive di residui, su un’agricoltura più sostenibile con le tecnologie per il risparmio idrico, di trattamenti e di suolo, su una sostenibilità ambientale con riduzione degli inquinanti dovuti al trasporto.

Il secondo intervento riguarda i processi di trasformazione di prodotti nelle diverse filiere agroalimentari, consentendo agli allievi di acquisire competenze e conoscenze specifiche su: analisi sensoriale e qualitativa, prima e seconda trasformazione, conservazione di alimenti in cabine e forni per l’essiccazione, macinazione di cereali biologici in mulini a pietra, sterilizzazione, sistema ad autoclave per la cottura in acqua e a vapore attraverso l’utilizzo di banchi multifunzione di trasformazione agroalimentare, per un uniforme e controllato processo termico di trasformazione.

Inoltre, in una logica di applicazione dei principi di sostenibilità ambientale nei processi produttivi, è a disposizione degli studenti un’innovativo sistema di trattamento rifiuti da utilizzare durante le lavorazioni. In maniera complementare, si è lavorato sul risparmio energetico e sulla transizione alle energie pulite e rinnovabili attraverso l’utilizzo un sistema integrato per il monitoraggio e l’ottimizzazione delle risorse energetiche derivanti dall’utilizzo di impianti automatizzati e pannelli fotovoltaici.

Nicolas Schmit, Commissario per il Lavoro e i diritti sociali, ha dichiarato: “La transizione verde può diventare un vero motore del lavoro se le persone ricevono il giusto sostegno di cui hanno bisogno per crescere nella loro carriera e nei mercati del lavoro in evoluzione. I premi di eccellenza per l’IeFP ci aiutano a individuare gli approcci migliori all’economia verde, superando le attuali carenze di manodopera in settori chiave. Desidero congratularmi con tutti i candidati e gli studenti dell’IeFP e ringraziare le migliaia di erogatori di istruzione e formazione professionale per la loro dedizione”.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.