Buenos Aires (Argentina). Il 18 settembre 2021 le Comunità Educanti di tre opere salesiane delle Figlie di Maria Ausiliatrice – Comunità Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria S. Francesco di Sales (ABA) – e dei Salesiani di Don Bosco – Casa San Pedro e Collegio S. Giovanni Evangelista, dell’Ispettoria Beato Ceferino Namuncurà (ARS) – presenti nel quartiere La Boca di Buenos Aires, hanno condiviso uno spazio online di riflessione sulla pandemia di Covid-19 in chiave salesiana.

L’incontro è stato animato da un’équipe di FMA, SDB e laici dalle tre opere, illuminati dalle esperienze di Don Bosco nell’epidemia di colera che colpì la città di Torino nel 1854 e di Maria Domenica Mazzarello, con le conseguenze del colera che aveva colpito Mornese nel 1835, prima della sua nascita, e dell’epidemia di tifo del 1860.

Suor Susanna Mabel Billordo, FMA, ha introdotto il tema e avviato i gruppi a una prima condivisione nelle stanze della piattaforma, a cui è seguita la proposta del tema da parte di SDB e laici e la ripresa dei testi con le domande nei gruppi.

Come viviamo la salesianità in questo tempo di pandemia? Cosa troviamo in comune tra le esperienze di pandemia che vissero Don Bosco e Madre Mazzarello e la nostra? Guardando al futuro, l’esperienza che viviamo a cosa ti porta? Che passo concreto puoi fare nella tua vita, nella tua Comunità?

Con l’ascolto dei testi e nelle condivisioni delle domande proposte, la vita nelle Comunità salesiane di ieri e oggi si sono incontrate, trovando convergenze e differenze nelle esperienze vissute: la cura per evitare il contagio e la sofferenza della malattia; alcune differenze in relazione alle condizioni sanitarie e al tempo impiegato per avere il vaccino; e la trasformazione che queste esperienze estreme hanno comportato alla vita personale e comunitaria dei Fondatori e delle opere che oggi vengono portate avanti nello specifico di un quartiere di Buenos Aires.

L’incontro ha permesso ai/alle partecipanti di riconoscere il passaggio di Dio nella vita dei Fondatori, nella propria quotidianità e nelle particolari circostanze di una pandemia. A partire da questa certezza, il gruppo si è lasciato interpellare dall’oggi, ringraziando per il bene fatto in ogni Casa e proponendo passi concreti per continuare ad accompagnare bambini/e ragazzi/e, giovani e famiglie, rinnovando l’impegno a lasciarsi trasformare da Dio.

Incontro ABA La Boca

1 COMMENTAIRE

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.