Dindigul (India)  Nel mese di marzo 2020 sono emersi i primi casi di Coronavirus nella provincia di Dindigul, nello Stato di Tamil Nadu, a sud dell’India. Dal 22 marzo il Governo ha dichiarato il lock-down. Tenendo conto del contesto socio-economico e della diffusione dell’epidemia, le Figlie di Maria Ausiliatrice della Comunità Beata Maddalena Morano di Dindigul Marianathapuram, dell’Ispettoria Nostra Signora della Neve (INT) hanno deciso di aiutare 200 famiglie povere, cioè circa 1000 persone, di cui la maggior parte sono lavoratori giornalieri. A causa del blocco delle attività, le persone sperimentano la mancanza di lavoro, di denaro e di beni di prima necessità.

Gli obiettivi del progetto di aiuto delle FMA sono: esprimere vicinanza  alla popolazione in questo momento di sofferenza e di paura,  prevenire la fame e la depressione, fornire il cibo e i prodotti di base per la sopravvivenza quotidiana, creare un ambiente sano, di buone relazioni, di fiducia in se stessi. La Comunità di Dindigul, in collaborazione con altre Associazioni che lavorano sul territorio, ha immediatamente risposto all’emergenza con la distribuzione di riso, olio, Dhal e zucchero.

Le FMA dell’Ispettoria INT prestano il loro servizio a Dindigul Marianathapuram da 25 anni, a contatto con 3500 famiglie di diverse appartenenze religiose. La Comunità svolge la sua missione attraverso la Formazione Professionale in sartoria, informatica e dattilografia, con la formazione umana e cristiana per i giovani e un piccolo dispensario per fornire assistenza medica ai poveri della città.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.