Magdeburg (Germania). Dal 15 al 16 settembre 2018 si è svolto il Don Bosco festival, organizzato in cooperazione tra l’Ufficio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Magdeburg (Germania) e il Centro giovanile Don Bosco, per celebrare il 25° anniversario del Zentrum Don Bosco.

La celebrazione è stata caratterizzata dalla gioia e dalla fede vissute nello spirito salesiano. Hanno partecipato bambini, giovani ed exallievi del Centro giovanile, le loro famiglie, le autorità civile e la diocesi di Magdeburg. È stato anche presente l’Arcivescovo emerito, che ha invitato le FMA a Magdeburg, Leopold Nowak.

Il pomeriggio del 15 settembre si è aperta la celebrazione, con il saluto del Sindaco della città di Magdebur, il Signor Trümper, che ha ringraziato per il lavoro che si fa nel Centro Giovanile. «Suor Lydia è una donna forte e coraggiosa per portare qualcosa in avanti», ha detto il Signor Trümper.

A rappresentanza della Madre, è stata presente Suor Runita Borja. Nel suo saluto ha detto: “Questi giorni ci mostrano che collaborare insieme è possibile nonostante le differenze di religione, di ideologie, opinioni e idee, quando si guarda alla stessa meta – il bene dei giovani”.

Durante la festa la gente ha visitato la mostra preparata per l’occasione, in cui viene raccontata la storia dei 25 anni del Zentrum Don Bosco.

Nella serata è stato presentato un teatro intitolato L’uomo, Don Bosco, frutto della collaborazione di due artiste che hanno letto la vita di Don Bosco e osservato la missione delle FMA a Magdeburg. La rappresentazione ha evidenziato gli elementi essenziali del Sistema Preventivo, raccontando il Sogno dei nove anni e la relazione tra Don Bosco e Maria Mazzarello. Nel pomeriggio un gruppo della Famiglia salesiana ha coinvolto la gente con i canti salesiani.

La domenica, il Vescovo di Magdeburg, Gerhard Feige ha celebrato l’Eucaristia con la comunità parrocchiale. Sono stati presenti anche il parroco e i confratelli salesiani da Calhorn e Chemnitz. Il Vescovo Feige nell’omelia ha detto: «Don Bosco diceva che ogni bambino, ogni giovane è una pietra preziosa. Lui deve soltanto essere accolto dalla terra e vedere la sua bellezza e i sui colori. Questo ha da sempre caratterizzato la missione delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Il Zentrum Don Bosco è un posto, dove si intende il bene e si trasmette in concreto l´amore di Dio. Don Bosco e Maria Mazzarello conoscevano la fonte della vera gioia. Essi sapevano di essere amati da Dio, in modo filiale. L’augurio e rimanere come bambini davanti a Dio e imitare Don Bosco e Maria Mazzarello.

Alle fine della celebrazione Suor Rita Breuer ha letto gli auguri della Madre generale Suor Yvonne Reungoat e Suor Petra Egeling, Vicaria ispettoriale, quelli dell’Ispettrice Suor Maria Maul.

Un ricordo dei festeggiamenti sono i graffiti realizzati da quattro ragazze, insieme ad uno studente dell’Università di Magdeburg, sul muretto del Centro Giovanile. È un invito ad entrare e visitare la comunità con cuore e mente per fare esperienza di spirito di famiglia.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.