Asia Orientale. Dopo aver letto la notizia sul sito web dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, che riporta la proposta della Conferenza interispettoriale CIME di “ritrovarsi in comunione di preghiera ogni giorno alle ore 12:00 con un’Ave Maria per la pace seguita dalla giaculatoria: Maria, Regina della pace – prega per noi”, la Conferenza interispettoriale Asia Orientale (CIAO) ha scelto di unirsi all’iniziativa.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina, ogni Comunità Educante si era attivata per realizzare momenti di preghiera per la pace e attività di sensibilizzazione e di solidarietà per la popolazione colpita. Tuttavia questa proposta fa sentire le Ispettorie dell’Asia Orientale in comunione con le sorelle delle Ispettorie della Conferenza CIME di Europa e Medio Oriente, unite dallo stesso desiderio di pace.

L’esperienza dell’Ave Maria pregata ogni anno l’8 dicembre, che accomuna tutto il mondo salesiano nel ricordo della nascita dell’oratorio di Don Bosco nella Solennità dell’Assunta del 1841, riporta la mente e il cuore all’universalità dell’Istituto FMA e, allo stesso tempo, è garanzia della forza della preghiera che unisce tutte le Comunità Educanti sotto qualsiasi cielo nella richiesta di pace.

La differenza di fuso orario fa sì che, attraverso la preghiera, le sorelle presenti nei 5 continenti chiedano a Maria di coprire costantemente con il suo manto tutte le situazioni di sofferenza nel mondo, come evidenzia suor Alma Castagna, Presidente della Conferenza CIAO: “Ringraziamo le sorelle della Conferenza CIME per questa bella proposta: quando loro staranno per iniziare la preghiera del mattino, noi avremo già cominciato a chiedere la presenza di Maria in quella terra martoriata”.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.