Mosca (Russia). Il 21 novembre 2021, a Mosca, presso la Cattedrale dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, con la Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Paolo Pezzi – Arcivescovo della Diocesi Madre di Dio, sede metropolitana della Chiesa cattolica in Russia – le Figlie di Maria Ausiliatrice della Visitatoria Madre di Dio (EEG), insieme ad altre 5 congregazioni femminili hanno celebrato il 30° anniversario di presenza in Russia.

Nell’omelia l’Arcivescovo ha sottolineato: “Oggi  celebriamo insieme a Cristo Re la missione delle nostre sorelle, il giubileo di sei congregazioni femminili, che attraverso la Croce del loro servizio hanno potuto condurre molte persone a Cristo, hanno aiutato queste persone a sentire di essere re e sacerdoti in comunione con la Chiesa, hanno imparato a servire, come le nostre suore hanno servito e continuano a servire”.

Al momento dell’offertorio, le religiose hanno portato un cero con l’immagine della Vergine Maria secondo la loro spiritualità e carisma e il motto delle proprie Congregazioni, come segno dell’offerta al Signore nel servizio alla Chiesa locale e di ringraziamento e comunione tra loro, in chiave di sinodalità.

Alla conclusione della S. Messa, le famiglie hanno espresso la gratitudine alle suore con queste parole:  “Siete diventate per noi sorelle spirituali e madri spirituali per i nostri figli. 2000 anni fa a Cana di Galilea, Maria chiese a Gesù di aiutare le persone. Così ora, da 30 anni, grazie alle vostre preghiere e al vostro impegno, il Signore effonde generosamente la Sua grazia su di noi, sulle nostre famiglie e sul nostro Paese, trasformando l’acqua nel vino buono della fede”.

La Celebrazione Eucaristica e la festa a cui hanno partecipato numerosi sacerdoti e fedeli, tra cui i membri della Famiglia Salesiana, gli/le Exallievi/e, i giovani, collaboratori e collaboratrici, sono espressione della riconoscenza alle FMA, che hanno contribuito a innestare il Carisma salesiano al femminile in Russia. Un ricordo particolare è andato a suor Danuta Kamińska, mancata nel 2006, l’unica FMA defunta dagli inizi della presenza nell’Europa Est.

Il gruppo di missionarie pioniere dall’Ispettoria polacca Maria Ausiliatrice (PLA) – suor Danuta Kamińska, suor Anna Maria Gretkierewicz e suor Małgorzata Sotkiewicz – giunse a Mosca il 29 novembre 1991, nel primo giorno della Novena all’Immacolata, patrona della parrocchia in cui le FMA svolgono il loro servizio fino ad oggi, nello stile di Don Bosco e di Santa Maria Domenica Mazzarello.

Per questa ricorrenza, le FMA delle Comunità Maria Ausiliatrice e S. Maria Domenica Mazzarello di Mosca si sono preparate con diverse iniziative: con la preghiera mensile ogni 29 del mese, le interviste-testimonianze delle diverse FMA che hanno lavorato in Russia, la traduzione in russo del film su Maria Mazzarello, video con le foto storiche, una lotteria di beneficenza, la festa con i bambini e i giovani in oratorio.

Diverse Ispettorie di tutto il mondo hanno inviato video augurali a tutta la Comunità Educante, che ha risposto con un video di ringraziamento. Il 29 novembre 2021 alle ore 9:00 (ora italiana), nella Basilica Maria Ausiliatrice a Torino, sarà celebrata la S. Messa in riconoscenza dei 30 anni delle FMA in Russia, chiedendo il dono della fedeltà e di nuove vocazioni.

Foto: Olga Hrul e Archivio FMA EEG

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.