Maputo (Mozambico). Il 2 febbraio 2022, nella Casa Ispettoriale di Maputo, le Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria San Giovanni Bosco (MOZ) hanno ricevuto la visita dell’Ambasciatore del Giappone in Mozambico, il Sig. Senhor Kimura Hajime, con l’obiettivo di un sostegno economico al Progetto per la costruzione della Biblioteca e dell’Aula Informatica della Scuola Secondaria Maria Mazzarello di Pemba, nella Provincia di Cabo Delgado.

Questa Provincia negli ultimi tre anni è colpita da scontri e guerriglie che impediscono la continuità scolastica e provocano lo sfollamento degli studenti dai propri villaggi verso la città di Pemba, dove molti sono accolti nella Scuola delle FMA.

Alla visita dell’Ambasciatore erano presenti l’Ispettrice, suor Carolina Ilda Herminio, le FMA della Comunità della Casa ispettoriale, i collaboratori laici e una rappresentanza delle Scuole: sei studenti della Scuola S. Giovanni Bosco di Jardim, Maputo, alcuni allievi/e della Scuola Madre Mazzarello di Pemba,  e quattro ragazze del Centro di accoglienza Maria Ausiliatrice di Namaacha, provenienti dalla Provincia di Cabo Delgado, che con le loro famiglie hanno dovuto lasciare la propria terra d’origine.

Questo atto ufficiale segna una tappa nella collaborazione tra l’Ambasciata del Giappone e le Figlie di Maria Ausiliatrice presenti in Mozambico, come ha affermato l’Ambasciatore stesso, mostrando interesse verso il  lavoro educativo ed esprimendo il desiderio di sostenere progetti anche nelle altre presenze FMA.

Con il Progetto delle Scuola Maria Mazzarello, la  Comunità Educante e i quartieri limitrofi della città di Pemba nei prossimi mesi potranno disporre di un’ampia Biblioteca e dell’Aula Informatica, come spazi di ricerca e studio, a favore della formazione dei giovani.

Nell’anno in cui  l’Istituto FMA celebra i 150 anni di Fondazione e i 70 anni di presenza missionaria in terra mozambicana, le FMA non cessano di scommettere sull’educazione e sulla promozione dei giovani. L’educazione integrale di bambini/e, adolescenti e giovani è infatti segno di speranza per questo Paese, che da anni è in cerca della pace.

Nella Festa della Presentazione del Signore e celebrazione della Vita Consacrata, la visita dell’Ambasciatore è stata per le FMA dell’Ispettoria motivo di ringraziamento verso la Provvidenza, che non viene meno se si lavora per e tra i più poveri.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.