Timor (TIN). La Comunità Ispettoriale dell’Ispettoria S. Maria Mazzarello (TIN), ha dato il bentornata alla Consigliera Visitatrice suor Maria Assunta Sumiko Inoue, arrivata il 1° marzo per la Visita Canonica che si svolgerà dall’1° marzo al 20 maggio 2020.

Sicure che la sua presenza aiuterà spiritualmente e carismaticamente, in unione con Maria alla quale è stata affidata la Visita Canonica, hanno pregato insieme: “A te le affido, è la Parola che la Madonna aveva detto a Madre Mazzarello. Oggi, come Ispettoria vogliamo ancora ascoltare queste parole nella mediazione di suor Assunta che, come Madre e sorella in mezzo a noi, rappresenta la Madonna. Tutte le sorelle dell’Ispettoria, si affidano a lei perché possa accompagnare e guidare nel cammino per essere sicure del vivere la vocazione e la missione carismatica e salesiana”.

Nel pomeriggio Don Ilidio Correia, SDB, ha presieduto la solenne Eucaristia di inizio visita. Dopo aver salutato nella lingua giapponese, ha ricordato che nella prima domenica di Quaresima, la liturgia offre l’opportunità di meditare sulla storia della tentazione di Gesù nel deserto, lo scontro vittorioso di Gesù sul maligno. Quindi, ha invitato l’assemblea a vedere la tentazione come un segno che il malvagio prende il controllo sulla vita. Superare la tentazione è come vincere un concorso.

Il 2 marzo pomeriggio suor Maria Assunta ha incontrato il Consiglio Ispettoriale e ha invitato a riflettere sul governare animando – animare governando. Il Consiglio ha presentato una breve sintesi sul contesto reale dei due paesi, Timor e Indonesia, lo sviluppo economico, l’educazione, la politica e la realtà dell’Ispettoria TIN.

Poi con le Consigliere, suor Maria Assunta si è recata alla Comunità S. Giovanni Bosco di Dili Balide (Timor Est), per consegnare la Medaglia alle cinque Neo-Postulanti.

Nel pomeriggio, le Équipe dei diversi Ambiti hanno presentato il loro impegno e lavoro di squadra per animare la Missione dell’Ispettoria. Dopo avere ascoltato ciascuno ambito, suor Maria Assunta ha incoraggiato ogni Ambito a conoscere bene il profilo del “leader”, secondo lo stile evangelico e salesiano”.

Un leader è:
– una persona che serve i suoi membri senza cadere nell’autoritarismo
– una persona umile riconosce la propria incapacità davanti alla grandezza di Dio
– una persona “buon Pastore” che ama la comunità e dà la propria vita per i membri
– una persona che cammina dietro al popolo, per aiutare coloro che sono rimasti indietro
– una persona dalla “pazienza lunga”. Non lascia le cose come stanno
– una persona che sa perdonare. Significa anche dimenticare
– una persona che sa riunire le risorse di tutti i membri, accoglie la differenza come una ricchezza e gode con i suoi nel costruire insieme
– una persona che prega lo Spirito Santo, sa orientare alla libertà e accompagnare il cammino di ciascuno
– una persona che sa parlare con una parola autorevole che esce dal cuore
– una persona che costruisce un rapporto fiducioso con tutti
– una persona che sa rendere ciascuno protagonista e sa motivare
– una persona che sa orientare valorizzando il pensiero dei membri e li aiuta a convergere
– una persona che coordina il lavoro di squadra promuovendo collaborazione e aiuto reciproco
– una persona che sa decidere, scegliendo le cose migliori e assumendo la responsabilità di tutto, anche del fallimento degli altri.

Il 4 marzo la Visitatrice ha continuato la Visita Canonica nella Comunità S. Giuseppe di Dili Comoro (Timor Est), e continuerà in tutte le altre Comunità nell’Ispettoria TIN, e avrà diversi incontri con le/gli ex-allieve/i, i giovani MGS, laici, famiglie degli studenti, gruppi della Famiglia Salesiana, i Vescovi in 5 Diocesi, (tre in Timor e due in Indonesia), Nunzio Apostolico e gli Oratori.

 

 

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.