Abidjan (Costa d’Avorio) L’Ispettoria Madre di Dio dell’Africa Ovest (AFO),  in questo periodo di lockdown per la pandemia di Covid-19, ha accolto l’invito della Madre Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, suor Yvonne Reungoat,  e dell’Ambito della Pastorale Giovanile, di raggiungere le giovani e i giovani nelle loro famiglie.

In questa linea, l’Ispettrice, Suor Yolande Kikange  ha incoraggiato le Comunità a progettare e a realizzare iniziative a favore delle/i giovani dei Centri Professionali, delle Scuole e delle Case Famiglia.

Come prima missione, le FMA si impegnano a pregare per la situazione pandemia, in modo particolare per i bambini e le/i giovani, portando le intenzioni nella preghiera comunitaria, nell’adorazione e nella celebrazione dell’Eucarestia.

Le Consigliere della Pastorale, suor Dieudonne Jean Louis, della Formazione, suor Clémentine Têtê e della Comunicazione, suor Pascaline Affognon, stanno coordinando piccoli gesti di speranza realizzati dalle Comunità.

Lavorazione orto AFOA Bamako (Mali) le FMA della Comunità B. Eusebia Palomino hanno proposto alle ragazze della Casa Famiglia un programma diverso, che coniuga studio e attività manuale, con la lavorazione dell’orto.

Anche nella Comunità S. Teresa di Duékoué (Costa d’Avorio) si praticano la coltivazione dell’orto e l’allevamento. Inoltre, le sorelle impegnate nella pastorale realizzano piccoli video sulla Parola di Dio della domenica rivolti alle/ai giovani.

Nelle case famiglie, i bambini e le ragazze hanno riorganizzato le loro giornate con varie attività: gioco, studio, orto, vari lavoro manuali, fabbricazione delle mascherine a uso domestico, preghiera del rosario e, ogni domenica, la celebrazione della Parola di Dio adatta a loro.

A Cotonou (Benin), l’Associazione che lavora con le FMA la Comunità B. Laura Vicuña per accompagnare le giovani della Casa Famiglia, continua il suo lavoro online.

A Lomé (Togo), tre volte nella settimana, si manda ai ragazzi/e le parole di buongiorno «Mot du matin», secondo il programma della pastorale elaborato all’inizio dell’anno. Questo materiale è anche inviato agli insegnanti. Le sfide rimangono la stabilità della connessione e la mancanza di mezzi tecnologici per alcuni allievi.

Nel Noviziato Internazionale Maria Ausiliatrice di Abidjan (Costa d’Avorio), le lezioni non sono state interrotte. La Comunità formativa, in collaborazione con i Salesiani di Don Bosco, ha mantenuto i corsi e varie attività tra cui la fabbricazione del rosari, biglietti e  l’aggiornamento della pagina Facebook del Noviziato. Ogni settimana, preparano un poster con una parola di speranza da esporre fuori della casa, per i giovani che passano e la gente del quartiere.

Un poster al giorno

L’Equipe di Comunicazione, composta da suor Pascaline Affognon, suor Theda De La Rosa e altre FMA, hanno realiizzato il progetto “Un poster al giorno”: ogni giorno viene realizzato un poster con le Parole del Vangelo, di Madre Mazzarello, o tratte dall’Esortazione Apostolica Christus Vivit di Papa Francesco. Questo materiale è inviato a tutte le FMA in modo che raggiungano giovani, amici e collaboratori. Sotto ogni poster, c’è il logo dell’Ispettoria e la frase: «Jeune, nous pensons à toi!» (Giovane, pensiamo a te!). I poster sono in francese e inglese, le lingue dei paesi presenti nell’Ispettoria.Poster AFO

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.