Castel Gandolfo (Roma). Dal 5 al 25 luglio 2021, 18 FMA Juniores della Conferenza Interispettoriale Medio Oriente Europa (CIME), si sono incontrate a Castel Gandolfo (Roma) per vivere il Primo Mese di Secondo Noviziato, accompagnate  da suor Roberta Tomasi dell’Ispettoria Gesù Adolescente (MOR), suor Anna Trotti, della Visitatoria Maria Madre della Chiesa (RMC) e suor Elena Ongarato, dell’Ispettoria Triveneta S. Maria D. Mazzarello (ITV).

L’esperienza, che aveva come filo conduttore l’icona del profeta Elia: “Ed ecco il Signore passò” (1 Re 19) è stata arricchita da approfondimenti, da pellegrinaggi, dalla Buonanotte della Madre Generale dell’Istituto FMA, Suor Yvonne Reungoat, e di alcune Consigliere Generali.

Le giornate sono state caratterizzate dalla presentazione dei contenuti mediante attività esperienziali e laboratoriali, da tempi di condivisione in gruppo e di fraternità serena e gioiosa. Il confronto con la vita di alcune FMA della storia salesiana ha permesso di guardare alla ricchezza di santità dell’Istituto FMA.

I nuclei di riflessione sono stati:

– “Come Marta e Maria: l’unità vocazionale”, approfondito da don Marco Panero, SDB e da don Pascual Chávez Villanueva, Rettor Maggiore emerito dei Salesiani di Don Bosco;

– “Seguire Cristo nella vita salesiana”: don Carlo Maria Zanotti, SDB ha approfondito i consigli evangelici e suor Elena Ongarato ha preso in esame la dimensione femminile nel vivere i voti;

“La mistica del vivere insieme”, in cui suor Bernarda Santamaria, Direttrice della Casa Generalizia di Roma (RCG), ha aiutato le Juniores a rileggere gli articoli delle Costituzioni sulla vita fraterna;

– “Con Maria in preghiera”, con suor Linda Pocher, Docente della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» di Roma, che ha approfondito la dimensione mariana nell’Istituto FMA, guidando le Juniores a riflettere sulla propria relazione con Maria e su come accompagnare i giovani all’incontro con Lei;

– “Il Da mihi animas coetera tolle”, con gli spunti offerti da don Andrea Lonardo, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Universitaria di Roma, su come accompagnare alla fede i giovani e da don Michal Vojtas, SDB, che ha presentato il tema della pedagogia vocazionale.

Nell’incontro con Gesù e le sorelle, le Juniores hanno potuto riflettere sulla di Dio che ama e chiama a rispondere con un Sì più consapevole e libero.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.