Roma (Italia). Sabato 21 e Domenica 22 Aprile 2018 si è svolta a Roma la XXXIII Assemblea Nazionale della Associazione TGS – Turismo Giovanile e Sociale. Erano presenti le rappresentanze di gruppi locali TGS provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.

L’occasione dell’Assemblea Nazionale quest’anno è stata particolarmente significativa, dal momento che è coincisa con i festeggiamenti per il 50° anniversario dell’Associazione TGS. Trattandosi inoltre di una assemblea elettiva, sono stati eletti i consiglieri nazionali che guideranno l’associazione per il quadriennio 2018-2022.

Nella mattinata di sabato, dopo il saluto di don Claudio Belfiore e Suor Anna Razionale a nome degli enti promotori CNOS e CIOFS, il presidente uscente Massimiliano Spezzano ha illustrato la Relazione sullo Stato dell’Associazione 2017. Dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2017 e del bilancio preventivo 2018, sono stati presentati i candidati al nuovo consiglio direttivo e si è preceduto alla votazione.

Il nuovo Consiglio Direttivo TGS Nazionale 2018-2022 è così composto:

  • Lorenzo Napoli, Presidente TGS Nazionale
  • Igino Zanandrea, Vice Presidente
  • Cosima Convertini, Segretario
  • Fabio Setaro, Tesoriere
  • Cosimina D’Errico, Consigliere
  • Giancarlo Gargano, Consigliere
  • Rosario Papale, Consigliere

Fanno inoltre parte del Consiglio Direttivo TGS Nazionale i delegati salesiani, membri designati dagli enti promotori: suor Cristina Camia (CIOFS) e don Giovanni D’Andrea (CNOS).

La seconda parte della giornata di sabato ha visto la suddivisione dei soci presenti all’Assemblea Nazionale in gruppi di lavoro che hanno discusso sullo stato attuale dell’associazione TGS, individuandone punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce: spunti di riflessione preziosi per delineare il programma di lavoro del nuovo consiglio direttivo nazionale per il prossimo quadriennio.

Domenica mattina, presso la sede TGS Nazionale all’Istituto Salesiano Sacro Cuore, le ultime sessioni di lavoro hanno riguardato un focus sulla riforma del Terzo Settore e una panoramica sul nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali.

Nella parte finale della mattinata il momento dei festeggiamenti per i 50 anni dell’associazione, con la proiezione di video e fotografie di ieri e di oggi, con testimonianze e riflessioni sulla storia e sul futuro del TGS. A conclusione la Santa Messa di ringraziamento, presieduta da don Giovanni D’Andrea e concelebrata da don Claudio Belfiore.

Al termine del pranzo conclusivo dell’assemblea i Presidenti TGS di ieri e di oggi hanno tagliato assieme la torta di compleanno per i 50 anni dell’associazione: una sintesi tra passato, presente e futuro, per consegnare simbolicamente il futuro dell’associazione ad una nuova generazione di dirigenti e volontari che con passione operano come Don Bosco con i giovani e per i giovani.

Il Consiglio Direttivo TGS Nazionale

Il messaggio che ha rilasciato il nuovo Presidente TGS Nazionale, Lorenzo Napoli.

«Cari TGSsini, carissimi giovani,

Sono stati due giorni molto particolari e sono tante le emozioni che provo ancora oggi.

Innanzitutto voglio ringraziare Massimiliano, il presidente uscente: grazie per il grande lavoro che hai svolto in questi anni, grazie per l’amicizia che ci hai donato, grazie per il grande supporto che mi hai e (ne sono sicuro) continuerai a darmi e a darci. Il mio grazie va anche a Matteo ed Alessia che in questi due anni pur non essendo più consiglieri hanno dato il loro forte contributo al consiglio.

Voglio inoltre ringraziare il “mio” TGS e il “mio” oratorio salesiano di appartenenza. Senza di essi non sarei qui a parlarvi. L’animazione nelle varie modalità (preanimazione, animazione di fascia, animazione di associazione) mi ha aiutato anche e soprattutto nella vita quotidiana. E continuerà a farlo dato che oggi sono chiamato, con un altro ruolo, a fare sempre l’animatore salesiano.

In questo viaggio avrò bisogno dei vostri consigli, delle vostre ramanzine. Avrò bisogno di ascoltarvi per poter crescere.

In questo viaggio fortunatamente ci saranno tante persone. Ci sarà l’esperienza, in alcuni casi ventennale dell’associazione, di Fabio, Igino e Giancarlo. Ci sarà la professionalità di Cosimina e Mina e la ventata di freschezza di Rosario. Ci saranno inoltre Don Giovanni e Suor Cristina che ci ricorderanno sempre, qualora ce lo dimenticassimo, la nostra provenienza e la strada principale da seguire: il bene dei giovani.

E poi ci sarete voi. Avremo bisogno di ognuno di voi. Insieme ce la faremo.

Viva don Bosco!»

Lorenzo

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.