Recife (Brasile). Si sono svolti, in due diverse date del mese di marzo 2018, due incontri per le redattrici di cronaca, organizzati dall’Ispettoria brasiliana Maria Ausiliatrice (BRE). Obiettivo dell’incontro è stato di offrire le linee guida pratiche per la documentazione e registrazione. L’incontro si è svolto con momenti di preghiera, formazione su come scrivere notizie, risonanza sulla lettura delle cronache del 2017 e approfondimento dei contenuti, secondo i seguenti punti:

  1. Archivio: la responsabilità per la storia;
  2. Cenni biografici: un ricordo pieno di vita;
  3. Elenco generale: legame di comunione tra le sorelle;
  4. Cronaca: un frammento di storia nella grande storia dell’Istituto.

Il gruppo ha gradito il messaggio dell’Ispettrice Suor Amélia, e di Suor Piera Cavaglià, Segretaria Generale. Entrambe hanno espresso gioia per questa iniziativa. “Lavoriamo sodo, facciamo molte cose, ma non teniamo i ricordi delle cose che sono state fatte …” (Memorie Biografiche XIII 276). Per “conservare la memoria” di ciò che è fatto, non è necessario scrivere molte pagine o eseguire un’opera letteraria, semplicemente far sì che coloro che vengono dopo di noi si rendano conto di come le FMA hanno vissuto in una tale comunità e nel periodo storico; quali sono le prospettive apostoliche, i progetti realizzati per il bene della gioventù.

Suor Quitéria, Segretaria Ispettoriale, ha presentato le linee guida ricevute durante il corso frequentato a Roma. È stato un incontro interattivo attraverso la presentazione in ppt, uno scambio di esperienze e una chiarificazione dei dubbi, allo scopo di valutare la coerenza della nostra storia in modo semplice e comprensibile per le generazioni future.

La missione è scrivere con amore e sincerità la vita che accade nelle comunità, nell’Ispettoria e nell’Istituto. L’incontro si è basato su tre verbi importanti che non bisogna dimenticare: conoscere, coltivare e comunicare, perché facendo memoria e rivivendo i momenti significativi della nostra storia e della storia dell’Istituto, possa rimanere vivo e presente per le nuove generazioni.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.