Argentina. Il 19 e 20 aprile 2022 le Figlie di Maria Ausiliatrice e i/le laci/laiche delle tre Ispettorie dell’Argentina – S. Francesco di Sales di Buenos Aires (ABA), S. Francesco Saverio di BahÍa Blanca (ABB) e Nostra Signora del Santo Rosario di Córdoba (ARO) – hanno vissuto due intense giornate di Assemblea, nella modalità online, nel cammino in vista dell’unificazione, prevista a dicembre 2022.

In un primo momento di conoscenza globale delle opere e delle realtà, sono state presentate le 71 presenze e opere distribuite in 18 Province del Paese. È stata un’opportunità per raccontare la vita delle Comunità Educanti, con i punti di forza, le fragilità e le sfide, nell’ascolto reciproco, per individuare i temi comuni, soprattutto riguardo alla cura dei giovani e alla perdita del senso della vita che avvertono, a seconda delle diverse aree geografiche e situazioni sociali, per cui è richiesto un maggiore impegno educativo.

Sono emerse la ricchezza della missione condivisa e il lavoro di qualità svolto in comunione con i laici, nella certezza che il carisma è in tutti e che si dona mettendosi in gioco con la propria vita.

Un secondo momento si è svolto nei gruppi, composti da partecipanti delle diverse Comunità Educanti, per condividere le risonanze verso quanto ascoltato e per portare contributi riguardo a un’organizzazione più appropriata per l’animazione e la gestione della nuova Ispettoria, che si chiamerà “Laura Vicuña” e avrà sede a Cordoba.

Ogni gruppo ha sottolineato l’importanza del cammino in sinodalità e della cura di tutto il processo, senza dimenticare le motivazioni che stanno alla base dell’unificazione.

La Vicaria Generale dell’Istituto delle FMA, suor María del Rosario García Ribas, e la Consigliera per l’Amministrazione, suor Ena Bolaños, che hanno partecipato alle giornate di incontro, al termine hanno sottolineato la ricchezza dell’esperienza ed espresso la gratitudine per aver potuto condividere questa esperienza di “camminare a piedi nudi sulla terra santa”.

Suor Ena ha riconosciuto “la forza del seme gettato con audacia dai primi missionari giunti in queste terre” e ha apprezzato il “lavoro comune con cui suore e laici continuano a trasmettere il carisma oggi”.

Nei due giorni in cui si sono rese evidenti le opzioni per l’educazione, per i più poveri, per il carisma, per i diritti umani, tradotte nella scelta di lavoro rete, con grande passione e impegno.

All’Assemblea ha partecipato, con la fraternità e la capacità di ascolto che lo contraddistinguono, anche Alberto Aparici, dei Fratelli Maristi che ha accompagnato l’intero processo. Prendendo lo spunto dal brano della Parola di Dio sui discepoli di Emmaus, ha condiviso la sua riflessione: “il dialogo ascoltato in entrambi i giorni non è come quello dell’inizio del viaggio dei discepoli, ma come quello del ritorno, quando raccontavano ciò che il Signore aveva fatto con loro”, e ha concluso ringraziando per aver potuto vivere questa esperienza.

Le Ispettorie dell’Argentina continuano a camminare verso un sogno senza premura, ma senza soste, con tanta speranza.

2 COMMENTAIRES

  1. Ha soplado el Espíritu fortificando la unión y el deseo y encontrar caminos para seguir “pisando la tierra con pies desnudos”. Gracias por el intenso trabajo.

  2. Muchas gracias,por esta rica vivencia.
    En nombre de la Familia Salesiana ABB,nos sentimos acompañados y en camino!!!

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.