Filippine. Il 2 aprile 2022 si è svolto il 3° Festival online delle Vocazioni della Famiglia Salesiana con lo slogan: “Homebound, dove l’amore rimane nell’abbraccio di Dio”. “Homebound” significa “che fa ritorno a casa”: l’evento è una proposta per trovare nella Famiglia Salesiana una casa dove poter sempre tornare e stare con Don Bosco, dove condividere il suo sogno e la missione per i giovani, rimanendo per sempre nell’abbraccio del Padre.

L’incontro si è svolto in collegamento online tramite Zoom e Facebook, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. Più di 1.200 sono stati i registrati dai vari punti dell’arcipelago e fuori dalle Filippine.

Dal 2019, l’evento è annuale ed è un progetto di collaborazione tra l’Equipe di Animazione Vocazionale delle Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria S. Maria Domenica Mazzarello (FIL) e i Salesiani di Don Bosco dell’Ispettoria S. Giovanni Bosco (FIN), con la partecipazione attiva di una Commissione della Famiglia Salesiana.

Le finalità sono quelle di aiutare i giovani a scoprire e a discernere la loro vocazione e di far conoscere loro i dieci Gruppi della Famiglia Salesiana presenti nelle Filippine, con l’auspicio che li considerino nella loro scelta vocazionale e apprezzino la grande Famiglia di Don Bosco e la missione di educazione ed evangelizzazione dei giovani. Quest’anno l’Ispettoria FIN ha ospitato il Festival, coordinato da don Jayson David, SDB, Animatore Vocazionale SDB.

Don Alfred Maraviglia, SDB, Consigliere Generale per le Missioni in visita canonica straordinaria all’Ispettoria FIN, ha dato il benvenuto ai partecipanti. Ha detto che ognuno ha una vocazione da scoprire e che Don Bosco ha indicato la via per vivere la chiamata del Signore in uno stile di vita specifico, la Spiritualità Salesiana, vissuta oggi dai Gruppi della FS secondo il proprio Carisma specifico e che queste vie, seppur diverse, portano tutte alla santità. Ha poi incoraggiato i giovani a far tesoro di questa opportunità per conoscere i Gruppi della FS e ad avere il coraggio di scoprire la chiamata del Signore. Ha concluso con un invito: “Unitevi alla Famiglia Salesiana, state con noi, crescete con noi mentre percorriamo insieme il cammino di santità mostratoci da San Giovanni Bosco”.

L’identità e il Carisma di ciascuno dei Gruppi della FS nelle Filippine sono stati presentati attraverso i video preparati dall’Equipe di Pastorale Vocazionale FIN e da vari Gruppi della FS  – Salesiani di Don Bosco (SDB), Volontarie di Don Bosco (VDB), Associazione dei Salesiani Cooperatori (ASSCC), Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA), Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA), Volontari con Don Bosco (CDB), Suore della Carità di Gesù (SCG), Associazione Damas Salesianas (ADS) ed Exallievi delle FMA e degli SDB. Tra una presentazione e l’altra, ci sono stati dei giochi a quiz.

È seguita una sessione nelle stanze virtuali in cui i partecipanti hanno avuto una Lectio Divina guidata e la condivisione sul brano evangelico della Moltiplicazione dei pani di Gesù (Marco 6,30-44), preparata da “D’Word”, un servizio di catechesi online per i giovani a cura del Seminario Don Bosco di Parañaque City, coordinato da suor Janis Mia Aguirre, FMA, Responsabile dell’Animazione Vocazionale dell’Ispettoria FIL.

130 facilitatori dei diversi Gruppi della FS, tra cui 27 FMA e 3 Postulanti, si sono preparati per animare i 127 gruppi di condivisione, accompagnando i partecipanti a comprendere che erano la preghiera e l’abbandono  di Gesù ad alimentare la sua vocazione alla “cura”. Gesù infatti non ha soltanto fatto miracoli, ma si è preso cura, partecipando al dolore della gente, rendendosi solidale con chi era nella sofferenza, condividendo la loro esperienza di crisi.

Gli animatori hanno incoraggiato i partecipanti a crescere nella preghiera e nell’abbandono, a superare l’indifferenza, ad essere generosi nel condividere i propri doni – i 5 pani e 2 pesci – per diventare persone che si prendono cura, capaci di entrare nel dolore dell’altro, di rendersi presenti, di provvedere al loro nutrimento, imparando a tirare fuori il meglio da loro.

Al termine della serata, il Festival si è concluso con la preghiera e la condivisione in assemblea. Il giorno dopo, i partecipanti sono stati distribuiti nei vari Gruppi della Famiglia Salesiana secondo l’interesse espresso tramite un sondaggio online, dove hanno proseguito l’accompagnamento nel discernimento vocazionale.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.