Mornese (Italia). Dal 27 al 29 dicembre 2017, come da tradizione, anche quest’anno si sono ritrovate a Mornese per il Seminario Biblico, l’Ispettrice Sr. Carla Castellino, 60 FMA dell’Ispettoria Madonna del Cenacolo (ILS) e Sr. Maria Ko per riflettere sul tema “Il libro di Rut”.

Sr. Maria Ko ha guidato nell’approfondimento del libro di Rut, riletto attraverso sette temi: le relazioni umane; universalità della salvezza, inclusione, incontro delle culture; la provvidenza divina si nasconde nel «caso»; Dio passa dal «tuo» al «mio»; l’amore tende all’eccesso; discernimento e decisione; solidarietà tra le donne.

Molti sono stati i collegamenti con altri brani della Bibbia, con altre figure femminili, con la spiritualità salesiana (storia della nascita dell’Istituto, le Costituzioni, gli Atti del Capitolo XXIII), tanti gli spunti di riflessione su temi di attualità (accoglienza degli stranieri, migrazione) e occasioni per rileggere la capacità di lasciarci illuminare dalla Parola di Dio nelle scelte di ogni giorno, di rivedere le nostre modalità nel costruire relazioni.

A conclusione è stato affidato un compito: trovare nelle Costituzioni gli articoli che si possono collegare ai temi individuati nel Libro di Rut: un compito che può occupare benissimo tutto l’anno.

La mattinata del 29 dicembre è stata caratterizzata da due diversi incontri: le sorelle che seguono i Gruppi Ricerca si sono riunite con l’Ispettrice Sr. Carla e con Sr. Anna Maria Spina, Consigliera per la Pastorale Giovanile per un momento di dialogo e di confronto su quanto realizzato e per individuare alcune linee comuni di animazione vocazionale ispettoriale; le altre FMA hanno seguito Sr. Maria Ko nell’approfondimento del brano della Samaritana (Gv 4), proposto quest’anno dalla Strenna del Rettor Maggiore.

Giornate serene, con neve, vento e sole, possibilità di visitare i luoghi mornesini, di riflettere, di vivere insieme momenti di preghiera ben animati. Il tutto arricchito dalla presenza di Sr. Carla, dalle buone notti, da una sana e vivace serata di fraternità conclusiva.

LAISSER UNE RÉPONSE

S'il vous plaît entrer votre commentaire!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.