A servizio di un`autentica cultura dell`incontro

A servizio di un`autentica cultura dell`incontro

Roma (Italia) . Il 29 settembre, festa dei Santi Michele, Gabriele e Raffaele, è stato annunciato il tema del Messaggio per la 47^ Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali del 2014 che si celebra ogni anno la domenica dell'Ascensione: "Comunicazione al servizio di un'autentica cultura dell'incontro".

«L'essere umano - è scritto nell'annuncio - si esprime soprattutto nella capacità di comunicare. Nella comunicazione e attraverso essa possiamo, infatti, incontrare altre persone, esprimiamo noi stessi, il nostro pensiero, quello in cui crediamo, come vorremmo vivere e, forse anche più importante, impariamo a conoscere le persone con cui siamo chiamati a vivere».

La nostra capacità di comunicare, - si legge ancora nella nota - riflesso della nostra partecipazione al creativo, comunicativo e unificante Amore trinitario, è un dono che ci permette di crescere nei rapporti personali, che sono una benedizione nella nostra vita, e di trovare nel dialogo una risposta a quelle divisioni che creano tensioni all'interno delle comunità e tra le nazioni.

Il tema che lega il mondo delle comunicazioni all'incontro ha una connotazione chiaramente esortativa affinché, - prosegue il comunicato che cita un recente discorso dello stesso Papa Francesco ai partecipanti all'Assemblea Plenaria del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, - “si faccia riscoprire anche attraverso i mezzi di comunicazione sociale, oltre che nell'incontro personale, la bellezza di tutto ciò che è alla base del nostro cammino e della nostra vita, la bellezza della fede, la bellezza dell'incontro con Cristo”.

La comunicazione al servizio dell'incontro presenta la necessità concreta e sociale di “ascoltare, dialogare, incoraggiare e condividere” il messaggio autentico dell'identità cristiana, fatta di valori e di cultura che si esprimono attraverso tutte le forme di linguaggio compreso quello mediale. In tale contesto i potenti mezzi di comunicazione favoriscono il collegamento delle persone, attraverso uno scambio vicendevole di valori e di bellezza senza confine, nelle “periferie”, oltre il filtro della rete tecnologica a cui tutti siamo legati oggi. Essi sono il luogo di incontro privilegiato per il confronto, il dialogo con il mondo ma anche un felice stratagemma che, introducendosi a pieno titolo nella rete, la feconda e la vitalizza con il lievito del Vangelo.

Il Messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2014 vuole esplorare il potenziale della comunicazione, nel mondo sempre collegato e in rete, per far sì che le persone siano sempre più vicine e si costruisca un mondo più giusto.

La Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, è - sottolinea la nota - l'unica Giornata mondiale stabilita dal Concilio Vaticano II («Inter Mirifica», 1963), e viene celebrata in molti Paesi, su raccomandazione dei vescovi del mondo, la Domenica che precede la Pentecoste (nel 2014, il 1° giugno).

Il Messaggio del Papa viene tradizionalmente pubblicato in occasione della ricorrenza di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti (24 gennaio).

Write a comment
There are no comments to this entry.
Be the first to comment!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.