V Congresso Americano Missionario

Santa Cruz de la Sierra (Bolivia). Dal 10 al 14 luglio 2018 si è realizzato a Santa Cruz de la Sierra (Bolivia), presso il Collegio salesiano Don Bosco e per alcune attività al Collegio Madre Vicenta Uboldi delle Suore Francescane, il V CAM (Congresso Americano Missionario), sul tema: “América en Misión. El Evangelio es alegría.”

L’obiettivo generale del CAM è stato “Rafforzare il senso missionario di tutta la Chiesa cattolica e trovare le vie di rinnovamento e di conversione missionaria in America.

Il CAM è stato preparato lungo cinque anni, durante i quali si sono realizzati due Simposi Internazionali (Puerto Rico e Uruguay), oltre a diversi Congressi nazionali missionari in ogni paese o giurisdizione ecclesiastica. La preparazione e la realizzazione del CAM è stata orientata da alcuni temi: il Vangelo, la gioia, la comunione e la riconciliazione, la missione e il profetismo. L’augurio è che il Congresso promuova reali cambiamenti nelle attività e nelle strutture ecclesiali, in modo che la Chiesa “in uscita” risponda con fedeltà a Dio nella sua missione “ad gentes”, soprattutto tra i poveri e gli scartati, con quelli che non conoscono Gesù e i valori del Vangelo della gioia.

Le grandi preoccupazioni della Chiesa in America: la crisi della famiglia, il disprezzo e la violenza contro la vita e la dignità umana, la mancanza di rispetto per i diritti umani, il divario economico e sociale, l’ingiustizia e la mancanza di solidarietà, la cura del Creato, la violenza contro la donna, il fenomeno migratorio, i popoli originari, le ombre della stessa Chiesa (gli scandali e gli abusi), il calo delle vocazioni sacerdotali, la modernità debole e relativista, la negatività e l’immoralità inerenti alla propria modernità.

È stato presente il Cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, delegato speciale di Papa Francesco per il V CAM. 3177 partecipanti iscritti, che sono stati accolti dalle famiglie delle parrocchie di Santa Cruz de la Sierra.

Dopo la sessione di inaugurazione, sono state presentate cinque grandi conferenze: “La alegría Apasionante del Evangelio” - Mons. Guido Charbonneau (Honduras); “Anunciar el Evangelio al mundo de hoy” - Mons. Santiago Silva (Chile); “Discípulos testigos de la comunión y de la reconciliación” - P. Sergio Montes, S.J. (Bolivia); “Misión Profética de la Iglesia hoy” - Mons. Luis A. Castro (Colombia); “Misión Ad gentes en América y desde América” - Mons. Vittorino Girardi (Costa Rica).

Nel pomeriggio, si sono realizzati dodici workshop, quattro conversazioni e cinque sottogruppi, in cui venivano discussi i temi della mattinata.

Le principali conclusioni del CAM:

- Educare alla gioia del Risorto e delle Beatitudini

- Uscire alle periferie del mondo per incontrare gli "altri".

- Incoraggiare alla conoscenza della Bibbia e dei Vangeli

- Promuovere le comunità di vita missionaria

- Promuovere la comunione dei beni nella Chiesa e con i poveri

- Promuovere la riconciliazione in tutti gli ambiti della vita

- Incoraggiare la consapevolezza della missione profetica e liberatrice in tutti gli ambiti sociali

- L'evangelizzazione della famiglia come chiave cristiana della trasformazione sociale e culturale

- Rafforzare una Chiesa missionaria più ministeriale e laicale

- Promuovere e curare le vocazioni alla vita sacerdotale e religiosa

- Celebrare la fede e la religiosità popolare in chiave missionaria

L’ultimo giorno del Congresso è stato un “laboratorio vivo di evangelizzazione”. I partecipanti si sono incontrati nella parrocchia di riferimento per partecipare a una celebrazione di invio e poi, divisi in piccoli gruppi, hanno visitato le case e le famiglie, bussando di porta in porta per offrire alla gente una parola di speranza e di fede, cioè, il “Vangelo della gioia!”.

Il giorno 13 luglio, dopo il pranzo, la Famiglia Salesiana si è incontrata per condividere uno spazio di fraternità e allegria. Erano presenti laici, religiose e religiosi di differenti parti del Continente americano che hanno potuto conoscersi e rafforzare la convinzione che il carisma salesiano è un carisma missionario e che come FS siamo presenti in significativi spazi missionari. Per l’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice erano presenti 12 FMA provenienti dalla Colombia, Ecuador, Bolivia, Uruguay e una collaboratrice dell’Ambito per le Missioni.

Il prossimo CAM sarà nel 2023 a Puerto Rico.

Per ulteriori approfondimenti

Scrivi un commento
1 commento
23/07/2018 16:07:58 - Sor Maria Rodriguez

Felicidades por ese maravilloso CAM, Me parecen estupendas las conclusiones, practicas y posibles de actuarlas en nuestro contexto. Me da alegría que el próximo CAM sera en Puerto Rico pues habrá mas posibilidad de participar por la cercanía.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.