I Incontro Consiglio generale e Consigli Ispettoriali Europa Centrale ed Est

Konstancin Jeziorna (Polonia). Nei giorni 26-30 maggio 2019 nel Centro di Animazione Missionaria dei Padri Pallotini, si è svolto per la prima volta l’Incontro della Madre e alcune Sorelle del Consiglio Generale con i Consigli Ispettoriali dell’Europa Centrale ed Est.

All’incontro hanno partecipato: la Madre Yvonne Reungoat, sr. Chiara Cazzuola (Vicaria generale), sr. Vilma Tallone (Economa generale), sr. Maria Nieves Reboso (Consigliera per la Formazione), sr. Runita Borja (Consigliera per la Pastorale giovanile), sr. Alaide Deretti (Consigliera per le Missioni), sr. Paola Battagliola (Consigliera Visitatrice), sr. Mira Pece (Consigliera Visitatrice). Erano anche presenti le rappresentati dei Consigli Ispettoriali: Repubblica Ceca e Litaunia (CE), Visitatoria Europa Est e Georgia (EEG), Italia Meridionale ed Albania (IMR), Italia Triveneta ed Unghieria (ITV), Slovenia e Croazia (SLC), Slovacchia (SLK), Polonia: Ispettoria Maria Ausiliatrice (PLA), Ispettoria Madonna di Jasna Góra (PLJ).

La finalità dell’incontro era di riflettere sul processo di consolidamento del carisma e sulla rivitalizzazione delle opere educative per una nuova vitalità apostolica e un rinnovato senso di appartenenza e di identificazione con la spiritualità salesiana.

La riflessione è stata avviata con la condivisione dell’esperienza del tempo del Comunismo nell’Europa dopo la II guerra mondiale, tenuta dai relatori invitati: la Prof.ssa Lodovica Maria Zanet (Collaboratrice della Postulazione per le Canonizzazioni della Famiglia Salesiana) e di don Michal Vojtas SDB (proveneinet dalla Slovacchia, Professore dell’UPS).

La relazione della Prof.ssa Zanet sul tema: Il Comunismo: genesi storico-critica e forme di alienazione dell’umano. Percorsi di riflessione ha permesso di conoscere le caratteristiche del Comunismo percepite dagli abitanti dell’Europa Occidentale e il diverso modo di sperimentare questa ideologia all’Est ed Ovest dell’Europa. La Relatrice ha presentato la genesi storico-critica del Comunismo, le princilpali idee, la loro asimilazione e sviluppo, il drammatico influsso sulla persona umana, con particolare attenzione sul modo in cui il Comunismo ha condizionato la percezione di sè, delle relazioni con gli altri e con il mondo. Un prezioso completamento della presentazione è stato dato dagli esempi dei Santi salesiani, i quali hanno vissuto il carisma nelle condizioni del Regime comunista.

La relazione di don Vojtas sul tema Carisma salesiano e il (post)comunismo ha avuto come obiettivo la facilitazione l’aspetto storico, geografico, politico, culturale-comunicativo.

Un’esperienza è stata l’Eucaristia, presieduta dlall’Ispettore di Warszawa don Andrzej Wujek e concelebrata dal suo vicario don Przemyslaw Solarski e don Michal Vojtas il primo giorno, lo scambio di idee nei gruppi, l’assemblea, le buone notti, gli interventi della Madre e delle Sorelle del Consiglio.

Un particolare momento è stato la presentazione della storia del dopoguerra delle singole nazioni, sia in forma di esposizione sia con le relazioni delle sorelle e le presentazioni multimediali. È emersa un’eccezionale fedeltà al carisma, eroicità e creatività nella ricerca dei modi di agire in condizioni di pericolo di vita, rischio di perdità della libertà, di ostruzionismo e di emarginazione.

A conclusione dell’incontro si è svolto il lavoro dei Consigli ispettoriali: partendo dalle sfide emerse dagli interventi dei Relatori e dalle presentazioni delle singole ispettorie e visitatoria, si è scelta una priorità attorno ad alcuni nuclei generativi (formazione, missione, comunità, animazione-governo), per continuare i processi in vista della vitalità del carisma, tenendo conto della storia, geografia, esperienza della pluriculturalità, dinamicità dello sviluppo, diverse concezioni del comunismo e diversificate strategie di fronte al comunismo.

Le ispettorie hanno presentato le priorità scelte e tutto è stato concluso con una solenne celebrazione dell’affidamento a Maria Santissima.

L’esperienza di questa Comunità è stata arricchita dall’incontro con le novizie e le giovani in PVO dell’Ispettoria PLJ, dalla breve escursione a Warszawa sulle orme della storia moderna e dalla serata delle culture durante la quale si poteva ammirare la bellezza del folclore dei popoli dell’Europa Centrale ed Est e l’apprezzamento delle tradizioni e dei valori nazionali.

Foto

Scrivi un commento
1 commento
21/06/2019 20:38:18 - Mojca Simenc

E' stato un incontro illuminante!! Ringraziamo la Madre, le Consigliere generali, le ispettorie PLA e PLJ.


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.