È la Pasqua del Signore!

Roma (Italia). Il Vangelo di Giovanni ci presenta uno spettacolo meraviglioso. Prima ancora dell’alba, Maria di Màgdala, una piccola donna, sconvolta dalla morte del suo Signore e ardente di amore per Lui, si reca al sepolcro, incurante dei soldati che vigilano in città e dei pochi uomini che sono già per strada.

Una donna sola nel buio, guidata solo dalla luce dell’amore. Vede che la pietra è stata ribaltata. Il sepolcro completamente spalancato è vuoto. Non c’è nessun cadavere all’interno, Gesù non c’è più. Il grido di Maria strazia il cuore: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». E Pietro e Giovanni corrono, tra l’incredulità e lo stupore, come in una gara.

Ha la meglio chi è più forte e più giovane, ma Giovanni attende Pietro, il discepolo che ha vacillato nella fede e che ha riscattato il tradimento con le lacrime amare del pentimento. Pietro entra, il sepolcro è davvero vuoto, sono rimasti solo i segni della morte, sulle piaghe della vita si posa il bacio della speranza.

Pasqua è l’inaudito, raccontato con le parole quotidiane della nostra umanità, perché ogni giorno ci è dato di risorgere. Ogni giorno la speranza prende forma nella nostra piccola esistenza. Pasqua è qui, adesso. Ogni giorno. Perché la forza della Risurrezione di Gesù ci rinnova e ci spinge, ci trascina nel vortice del dono.

Per noi FMA e per tutte le comunità educanti, la Pasqua ci lancia ad annunciare alle giovani e ai giovani la gioia del Vangelo perché nella loro vita brilli una nuova luce di speranza.

“Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita” (Christus Vivit).

Buona Pasqua!

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.