Identità e linguaggi degli alunni del XXI secolo

Roma (Italia). Dal 28 al 30 novembre 2018 la FIDAE nazionale ha proposto una serie di eventi dal titolo “Specchio, specchio delle mie brame… Identità` e linguaggi degli alunni del XXI secolo”, presso l’Auditorium Augustinianum in Roma. Hanno partecipato circa venti Figlie di Maria Ausiliatrice, rappresentanti delle Scuole delle 7 Ispettorie d’Italia.

Mercoledì 28 novembre nella mattinata c’è stata la partecipazione all’Udienza Generale del Santo Padre e nel pomeriggio l’avvio del Congresso Nazionale, con una preghiera animata dai ragazzi Nomadelfia, il saluto di Virginia Kaladich, Presidente Nazionale FIDAE, e l’Intervento introduttivo di Ernesto Diaco, Direttore dell’Ufficio Nazionale per l’Educazione, la Scuola, l’Università della CEI.

Sul tema “Agenda 2030 per le nuove generazioni: guarDARE il futuro insieme” è intervenuto Philippe Richard, Segretario generale dell’Ufficio Internazionale dell’Educazione Cattolica (OIEC), a cui è seguita la relazione di Johnny Dotti, pedagogista e amministratore delegato di ON impresa sociale, sul tema “Le nuove generazioni secondo il punto di vista di un padre-pedagogista-imprenditore”. Ha invitato ad avere uno sguardo positivo sui giovani del nostro tempo e soprattutto a leggere le situazioni con speranza e benedizione.

Nel pomeriggio del 28 novembre presso la Basilica di S. Maria sopra Minerva, dopo la Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Stefano Russo, neo segretario generale della CEI c’è stato un approfondimento artistico-culturale: un intervento sul Beato Angelico a cura di Anna Delle Foglie, storica dell’arte, con un intermezzo musicale del gruppo Ethos Ensemble, guidato dal maestro Michele Pozzobon che ha fatto da “contrappunto” al commento delle immagini.

Giovedì 29, con la conduzione di Francesco Giorgino, giornalista RAI, ci sono stati gli interventi di Marco Bussetti, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca su “La scuola in Italia e gli sviluppi della presenza della scuola paritaria nel sistema scolastico italiano” che ha espresso la volontà di “costituire un tavolo tecnico e di confronto con le Scuole Paritarie per trovare soluzioni comuni nel bene dell’Istituzione Scolastica Nazionale” e di Simone Riccioni, attore e produttore e Giorgia Benusiglio, scrittrice su “I no che rendono liberi” con riferimento al nuovo film da far vedere nelle scuole: “La mia seconda volta” sul tema della droga.

Nella seconda mattinata e nel pomeriggio si sono tenuti numerosi workshop. Fra i temi affrontati, le tecnologie digitali, la sostenibilità, la creatività, il contrasto al bullismo e il progetto “IO POSSO!” sull’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco.

L’intervento conclusivo su “Le nuove generazioni e le nuove fragilità: l’Atlante dell’infanzia a rischio in Italia e Agenda 2030” è stato curato da Giulio Cederna, giornalista. Uno spazio è stato dedicato alla presentazione del sussidio del Consiglio Nazionale della Scuola Cattolica “Educare nel cambiamento” e del XX Rapporto del Centro Studi Scuola Cattolica.

Il congresso si è concluso venerdì 30 novembre 2018 con la 73ª Assemblea Nazionale Elettiva; dopo gli adempimenti statutari vi è stata la proclamazione dei nuovi Consiglieri Nazionali e dei Revisori dei Conti che insieme ai Presidenti regionali formeranno il Nuovo Consiglio per il mandato 2018-2021.

Scrivi un commento
Non ci sono ancora commenti a questa notizia.
Lascia per primo un nuovo commento!

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.