Suor Wilma De Souza

  Suor Silvia Boullosa
  Consigliera Visitatrice

Suor Silvia è nata a Montevideo (Uruguay) il 6 marzo 1963. In famiglia ha un fratello gemello e questo le fa dire che ha “imparato la vita comunitaria già dal grembo materno”. Fin da piccola conosce le FMA e da loro riceve la formazione religiosa. Entusiasta del carisma salesiano, presto entra a far parte del Movimento Giovanile Salesiano e ne diventa animatrice. In questo contesto avverte la chiamata del Signore a seguirlo più vicino. Emette la prima Professione religiosa a Villa Colón (Uruguay) il 24 gennaio 1985.

Frequenta il Magistero ed è insegnante per cinque anni, periodo in cui anima la pastorale scolastica e lavora anche nell'oratorio. Si dà con particolare impegno alla promozione delle donne povere e segue da vicino e con passione i giovani in situazione di disagio e di rischio. Completa la sua preparazione di Formatrice e per dieci anni accompagna varie tappe delle giovani che sentono la chiamata alla vita consacrata come FMA: aspiranti, postulanti e juniores.

Anima con la comunità, la parrocchia “San Lorenzo” di Montevideo, consegnata alle FMA dall'Arcivescovo, una parrocchia animata da religiose da 35 anni. In questo periodo ha la responsabilità della direzione del Centro di Educazione non formale, è membro dell'équipe ispettoriale e si occupa delle opere sociali della Famiglia salesiana. È poi animatrice di comunità, Consigliera e Vicaria ispettoriale. Dal 2007 è Ispettrice dell'Ispettoria Immacolata Concezione dell'Uruguay, e presidente della Conferenza Interispettoriale del Cono Sur (CICSAL).

Nel 2008 partecipa al Capitolo generale XXII per la prima volta. Eletta dall'assemblea come Consigliera Visitatrice, suor Silvia accetta il mandato e cita le parole di Madre Mazzarello, richiamando il coraggio che infondeva alle sue sorelle partite per la prima terra di missione, proprio in Uruguay. E aggiunge: «Confido nell'aiuto di Dio e ringrazio tutte. E anche alle mie sorelle dell'Uruguay, la terra dove sono arrivate le prime missionarie, dico: coraggio».

Durante il Capitolo generale XXIII, le viene richiesto di continuare il mandato di Consigliera Visitatrice per altri sei anni e suor Silvia così risponde all'invito della Madre: «Con cuore rinnovato, mi affido ai nostri Santi, a Maria, alla preghiera di tutte voi per essere nuova sempre, per crescere nella comunione, per andare al cuore della periferia. Accetto!».


OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.