Suor Lucy Rose Ozhukayil

  Suor Lucy Rose Ozhukayil
  Consigliera Visitatrice

Suor Lucy Rose è nata a Athirampuzha - Kerala (India) nel 1952. In famiglia respira un clima di valori forti, umani e cristiani. Consegue la Laurea in Scienze e insegna come docente laica nella scuola di Tezpur, diretta dalle Figlie di Maria Ausiliatrice. In quell'ambiente nasce la sua vocazione salesiana e diventa lei stessa FMA il 5 agosto 1979 a Shillong.
Dopo la professione è assistente delle giovani del periodo di verifica e orientamento e delle postulanti. Nel 1981 a Roma frequenta il corso di Spiritualità salesiana e Comunicazione sociale presso al Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione Auxilium.Tornata in India, vive nella comunità di Nongthymmai, come insegnante e assistente delle Juniores. È poi Preside di una grande scuola, quindi assistente delle novizie e, in seguito, maestra di Noviziato.
Nel 2000 viene nominata Ispettrice della nuova Ispettoria "Mater Ecclesiae" di Guwahati - ING. Rivela un forte amore all'Istituto, capacità di attualizzare il carisma e di comunicarlo. Di profonda vita interiore e con una grande devozione all'Eucaristia e a Maria, ha accompagnato la crescita dell'Ispettoria e ha seguito la formazione di numerose giovani. Le sorelle delle comunità, i poveri, gli emarginati sono sempre stati il centro della sua attenzione. Prima di partecipare al CG XXII era direttrice a Guwahati "Maria Ausiliatrice". Suor Lucy Rose parla correntemente alcune lingue del suo popolo, oltre all'inglese e all'italiano.
Quando è stata eletta dalle Capitolari nel 2008, suor Lucy Rose alla richiesta della Madre circa la sua accettazione, ha risposto: «Dico di si per offrire un servizio d'amore all'Istituto, consapevole della mia povertà. Quando sono diventata Ispettrice il mio motto era “fate quello che Lui vi dirà”, ora spero di continuare su questa linea con l'aiuto di tutte voi».
Nel Capitolo generale XXIII le Capitolari le chiedono di rinnovare il mandato come Consigliera Visitatrice per altri sei anni e la Madre le rivolge formalmente il saluto. Suor Lucy Rose così risponde: «Grazie Madre, grazie Sorelle per la vostra fiducia. Io pure ho fiducia nel Signore e in Maria, soprattutto quando c'è bisogno di trasformare l'acqua in vino per la missione, per il suo Regno. Con questi sentimenti, accetto».

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.