Don Bosco

Don Giovanni Bosco

Immagine di Don Bosco
Nasce il 16 agosto 1815 a Castelnuovo d'Asti in Italia.
Dalla madre fu educato alla fede e alla pratica coerente del messaggio evangelico. A soli nove anni intuì da un sogno che avrebbe dovuto dedicarsi all'educazione della gioventù. Ancora ragazzo cominciò a intrattenere i coetanei con giochi alternati al lavoro, alla preghiera e all'istruzione religiosa.
Diventato sacerdote (1841) scelse come programma di vita: "Da mihi animas cetera tolle" (Gn 14,2 1) e iniziò il suo apostolato tra i giovani più poveri fondando l'Oratorio e mettendolo sotto la protezione di san Francesco di Sales.

Con il suo stile educativo e la sua prassi pastorale, basati sulla ragione, sulla religione e sull'amorevolezza (Sistema preventivo) portava gli adolescenti e i giovani alla riflessione, all'incontro con Cristo e con gli altri, all'educazione della fede e alla sua celebrazione nei sacramenti, all'impegno apostolico, civile e professionale. Tra i più bei frutti della sua pedagogia emerge san Domenico Savio.
Sorgente della sua infaticabile attività e dell'efficacia della sua azione fu una costante "unione con Dio" e una fiducia illimitata in Maria Ausiliatrice che sentiva come ispiratrice e sostegno di tutta la sua opera.

Ai suoi figli Salesiani lasciò in eredità una forma di vita religiosa semplice, ma solidamente fondata sulle virtù cristiane, sulla contemplazione nell'azione e sintetizzate nel binomio "lavoro e temperanza".
Tra i suoi giovani cercò i migliori collaboratori della sua opera, dando origine alla Società di san Francesco di Sales; insieme a santa Maria Domenica Mazzarello fondò l'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice; infine, con buoni e operosi laici, uomini e donne, creò i Cooperatori Salesiani per affiancare e sostenere l'opera dell'educazione della gioventù, anticipando così nuove forme di apostolato nella Chiesa.

Nel Centenario della sua morte, avvenuto il 31 gennaio 1988, Giovanni Paolo II l'ha dichiarato e proclamato Padre e Maestro della gioventù.
Il suo corpo riposa nella Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino.
La sua festa si celebra il 31 gennaio.

OK Su questo sito NON utilizziamo cookie di profilazione, ma solo cookie tecnici e/o per il monitoraggio degli accessi. Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante OK presti il consenso all'uso di tutti i cookie.