Nome: comunita delle suore da Warszawa PLJ

Testo del messaggio
IERI Per la maggior parte di noi la seme di fede fu seminato attraverso i nostri genitori ed i parenti. In continuazione la fede cresceva attraverso partecipazione alla vita parrocchiale, ai sacramenti e la lettura cattolica. Un gran apoggio c'era la testimonianza d'insegnanti, educatori e anche appartenenza ai vari gruppi giovanili ed altri. Le suore FMA incontrate avevano un'influenza partico;are nel prendere la decisione vocazionale. OGGI La nostra fede si nutre e cresce attraverso la fedelta alla preghiera, ai sacramenti, all'approfondimento della Parola di Dio e dei Costituzioni, agli esercizi spirituali, ai pellegrinaggi. Le diverse esperienze della vita comunitaria e l'acettazione della realta in cui viviamo ci mobilizza alla piu proffonda vita con Cristo. La mancanza della perseveranza porta con se crisi e divisioni nelle famiglie e nelle comunita. Questo e per noi una sfida per sostenere le famiglie dei nostri bambini della scuola materna e noi stesse a vicenda con la preghiera, una buona parola, buon gesto e sopratutto con la testimonianza gioiosa. DOMANI la conversione personale l'approfondimento di legame con Cristo, l'unione di vita e di preghiera ci aiutera di essere testimoni felici con lo zslo misionario. La sfida e anche la preparazione leale al CG XXIII e l'accettazione delle parole della nostra Madre e del Papa Francesco. Comunita delle suore da Warszawa, Ispettoria di jasna Góra PLJ Casa di Sacro Cuore

---------------------------------------------------------------------------------------------

PLJ - Polonia - Jasna Gòra
Comunità “S.Giovanni Bosco”
POGRZEBIEŃ
INSIEME NELLA FEDE VERSO LA PIENEZZA DI VITA
Sintesi della riflessione in preparazione alla Festa della Madre

* Ieri: Il seme della Fede seminato nel tuo terreno tempo fa …

Polonia fin dall'inizio della sua storia si costruiva sul cristianesimo. Nel 14.04.966 fu battezzata e da allora, lottando per la libertà, diffendeva sempre la fede. la Polonia vinceva molte guerre e le aggressioni dei nemici perché i Polacchi difendendo la Patria – con il nome di Maria sulle labbra e il Suo volto sulle bandiere – difendevano la fede e la Chiesa.
"POLONIA SEMPER FIDELIS" – Queste parole - non erano solo lo slogan - ma furono veramente la forza che aiutavano a “ scrivere” la nostra storia ...

Storia scritta con FEDE E SANGUE
Attraverso il martirio di S. Adalberto, S. Stanislaus, i martiri della Seconda Guerra Mondiale – nei numerosi campi di sterminio - Katyn l'offerta di vita di Padre Kolbe, tempi di oggi - il martirio del beato sacerdote Jerzy Popiełuszko - vittime di Smolensk.

Storia scritta con FEDE E AMORE
Santa Regina Jadwiga, S. Kazimierz Principe, Santa Jadwiga di Slesia, il Principe August Czartoryski, Servo di Dio, Kard. August Hlond, Servo di Dio, Kard. Stefan Wyszynski, beato Giovanni Paolo II

Storia scritta con FEDE E delle INNUMEREVOLI SACRIFICI DI MISSIONARI che da 1000 anni in tutti i continenti generosamente danno la vita e la forza per annunciare Cristo.

Storia scritta con FEDE E SANTITÀ EROICA di Madre Laura Meozzi e delle prime FMA

Storia scritta con FEDE E FEDELTÀ QUOTIDIANA dei nostri genitori, delle nostre famiglie, delle nostre parrocchie - dove nascevano le nostre vocazioni - maturavano e portavano frutto;


* Oggi: Le sfide che incontri per vivere la fede sia in comunità sia nella missione

- Viviamo in comunità di fede, il nostro compito è quello di prendersi cura per la crescita della fede grazie ai sacramenti, la condivisione della Parola di Dio
- Vediamo la necessità di un costante approfondimento della fede, che si traduce in un miglioramento
della qualità di vita della comunità e della nostra missione ,
la pazienza e l’amore nei contatti, atteggiamenti e comportamenti
l’alzarsi dopo le cadute, errori e fallimenti
la fede nell'amore misericordioso del Padre;
- difficoltà nell’accettare con la fede e la serenità dei limiti propri e quelli degli altri - legate all'età e alle malattie;
le difficoltà nella serena accettazione delle differenza di età e di temperamento;
......nel vedere quello che gli altri fanno bene;
......nei dimissioni di ragionamenti, costumi e tradizioni;
-la fedeltà quotidiana e l’ osservanza delle Costituzioni

*domani: Nuovo modo di evangelizzazione ...

Siamo una comunità delle suore anziane e malate - così la nostra più grande preoccupazione è:
DIVENTARE una preghiera e un sereno abbandono, offrendosi:
per la Chiesa, per l’Istituto, per il mondo .....

ESSERE le autentiche discepole di Gesù Cristo nella crescente ondata di persecuzioni, coraggiose nel professare la fede e l’appartenenza a Cristo;

DARE il dono della sofferenza e della preghiera per coloro che sono in prima linea ....

MOSTRARE alla gente la felicità che viene dalla nostra vocazione religiosa e salesiana ....

DIMOSTRARE il valore – forse oggi un’ po perso – di adorazione, di preghiera, di penitenza, di sacrificio, di atti di misericordia, di vita semplice e povera....

ALLA FINE VORREMO DIRE GRAZIE –

 alle nostre sorrelle in India, per questo bel lavoro spirituale a cui ci hanno invitato

 A LEI AMATISSIMA MADRE: GRAZIE
la nostra comunità si unisce intorno a Lei per dire grazie al Signore per il dono della Sua vita, della Sua testimonianza e del Suo amore per l’Istituto.
Le auguriamo la protezione di Madre Laura Meozzi
in ogni momento della Sua vita

PPT grazie

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------