Poter celebrare la festa della Riconoscenza in comunione con le nostre sorelle dell'India e' stata una provvidenziale coincedenza in occasione della, breve, ma intensa visita di Sr. Maria Americo alla nostra ispettoria del Mozambico (14-21 di aprile 2013).
Tutto e' stato preparato perche' si potessere concludere con la festa della nostra Madre dopo gli incontri che si sono susseguiti durante le diverse giornate. Eravamo presenti alla festa conclusiva sia le direttrici di tutte le comunita', sia le nostre sorelle iuniores, aspiranti e novizie.Dopo una breve introduzione, da parte dell' ispettrice, Sr. Paula Cristina, abbiamo dato inizia ad una preghiera, semplice, ma molto significativa. Si é fatto memoria di alcuni, brevi, tratti della lettera-circolari della nostra cara Madre Yvonne, dove non solo ci richiama ad una gioiosa fedeltá nel servire al carisma per i giovani di oggi con l'ardore delle nostre prime sorelle. Continuamente sono state richiamate alcuni brani della convocazione al Capitolo Generale XXIII per un richiamo costante sull'essere "CASA" che accoglie, che dona sicurezza, che lenisce le ferite e accompagna tutto il processo formativo di ciscuna FMA. Essendo la domenica del Buon Pastore, ci e' stato facile poter unire, in un solo pensiero, sia la richiesta di sante e felici vocazioni, ma poter assicurare alla nostra Madre che tutte siamo coinvolte in questo cammino di santitá per poter essere una casa che evangelizza la gioventú di oggi con l'ardore dei nostri Fondatori. Nel pomeriggio di domenica, il nostro "GRAZIE" si e' espresso in una preghiera speciale per la nostra cara Madre, ricordandoci che non possiamo essere, oggi delle evangelizzatrici per la gioventu' se non siamo delle testimoni dell'amore di Dio che e' Padre e che ci accompagna con tenerezza perche' la nostra casa possa essere costruita sulla roccia della Parole aperta ad ogni giovane che ha sete di verita' e certezze per il suo futuro. Ciascuna di noi ha sorteggiato un tipo di casa che vorra' essere per il resto dell'anno, ma che si concretizza in un gesto di fedelta' al nostro Istituto specialmente alle parole della nostra Madre che continuamente ci addita la meta della santita' nella quotidianita' della vita. Grazie Madre, che ci aiuti a guardare, con gioia al futuro della nostra gioventu' con serenita', che ci poni davanti la bellezza del nostro Carisma alimentado dalla Fede che sotiene i "sogni" dei nostri Fondatori e di ciscuna FMA che vuol vivere, oggi la speranza di vedere cieli e terre nuove. Siamo sicure che Sr. Maria Americo le portera' un eco gioioso delle FMA del Mozambico che le ripete: grazie per essere oggi la nostra M.Mazzarello che continua a sognare per e con i gioivani di oggi.
Sr. Giustina Zanato – MOZ

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L´Ispettoria S. Giovanni Bosco ha accolto l´iniziativa che ci é stata proposta dall´ispettoria indiana per la festa della Riconoscenza alla Madre. Il Consiglio Ispettoriale ha studiato la proposta ed l´ha presentata alle comunitá che l´anno accolha e arricchita con creativitá, coinvolgendo i bambini, i giovani e tutta la comunitá educante.
Con gioia abbiamo notato, che le comunitá hanno scritto sulle bacheche e sui muri delle delle nostre scuole lo slogan proposto: “Insieme nella fede, verso la pienezza della vita”, insieme al logotipo: la ruota con la Madre, i volti dei nostri destinatari, delle suore, degli insenganti, e sullo sfondo i colori della bandiera indiana.
La modalitá proposta per la preparazione e per vivere intensamente la festa della gratitudine é stata la seguente:

1- 7 di Aprile: Il seme della fede – il Battesimo “ieri” .
 Creare il clima per la condivisione comunitaria coinvolgendo i giovani e la comunitá educante nella riflessione sul seme ricevuto, ieri nel giorno del Battesimo.
 Disegnare con creativitá il logotipo – la ruota con la Madre al centro e i vari volti in volta, che rappresentano il cammino dinamico del carisma salesiano.
 Il simbolo dell´albero costruito gradualmente, per questa prima parte corrisponde alle radici e al tronco.

8 – 14 di Aprile: Le sfide della fede in comunitá e in missione “oggi”
 Fare la condivisione dando nome alle sfide che si incontrano.
 Nel simbolo dell´albero sono i rami, le foglie.
 Arricchire la riflessione con conferenze sulla fede, proporzionata alla comunitá educante, ai giovani.
 Organizzare una manifestazione pubblica della fede, la marcia della fede.

15 – 21 di Aprile: I nuovi cammini dell´evangelizzazione “domani”

 Nella dinamica dell´alberto sarebbero i frutti.
 Riflettere sulla domanda: Che cammini stiamo progettando sulla nuova evangelizzazzione?

22 – 26 di Aprile: Preghiera per la Madre

 Organizzar momenti di preghiera: nel momento della preghiera mariana pregare la nº 18
 Accendere la candela della fede e del grazie.

 Il frutto della rinuncia della quaresima e tutto quello che siamo riuscite a raccogliere coinvolgendo i nostri destinatari, sará inviato al Centro, come nostro contributo per la missione dello Sri Lanka e per le necessitá piú urgenti dell´Istituto, conforme l´orientazione che abbiamo letto nella carta di annuncio della festa della Gratitudine alla Madre.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Obrigada Madre